Immissioni in ruolo ATA in bilico tra inidonei e dimensionamento

di
ipsef

red – Ieri, durante l’incontro al MIUR con i sindacati, la FLCGIL ha sollevato il problema dell’immissione in ruolo degli ata, problema che si lega indissolubilmente alla questione dei docenti inidonei.

red – Ieri, durante l’incontro al MIUR con i sindacati, la FLCGIL ha sollevato il problema dell’immissione in ruolo degli ata, problema che si lega indissolubilmente alla questione dei docenti inidonei.

Sono ancora attese "le immissioni in ruolo su tutti i profili ATA, – dicono dal sindacato – nonostante le precedenti dichiarazioni del MIUR di disponibilità ad affrontare urgentemente il tema".

Il nodo non potrà sciogliersi fino a che non sarà affrontata la questione dei docenti inidonei che dovranno transitare nei ruoli ATA. Soluzione "che per la FLC CGIL non può tradursi nella collocazione dei docenti inidonei nelle segreterie ma la dispensa dall’insegnamento o comunque soluzioni coerenti con l’esperienza maturata nella scuola dai docenti inidonei e con il loro inquadramento giuridico ed economico."

Altro problema che si lega ai ruoli ATA è quello del dimensionamento e del braccio di ferro tra Stato e Regioni

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione