Immissioni in ruolo a.s. 2014/15: a Bari docente congelato SSIS, riammesso in GaE, firma contratto a tempo indeterminato

Di Lalla
Stampa

L'Ufficio Scolastico di Bari ha dato seguito alla sentenza Tar Lazio (9732/14) sui congelati Ssis riammessi nelle Graduatorie ad esaurimento, passata in giudicato a dicembre 2014. Il ricorso era stato patrocinato dagli Avv. Santi Delia e Michele Bonetti.

L'Ufficio Scolastico di Bari ha dato seguito alla sentenza Tar Lazio (9732/14) sui congelati Ssis riammessi nelle Graduatorie ad esaurimento, passata in giudicato a dicembre 2014. Il ricorso era stato patrocinato dagli Avv. Santi Delia e Michele Bonetti.

Il numero totale dei "congelati Ssis" dovrebbe aggirarsi intorno ai 500 (fonte documento del Governo La Buona Scuola).  Si tratta di docenti che hanno conseguito l'abilitazione disciplinare a seguito della frequenza del TFA I ciclo a.a. 2012/13.

Al TFA sono stati ammessi in qualità di sovrannumerari, essendo stati in precedenza ammessi alla Scuola di Specializzazione SSIS, e grazie all'abilitazione avrebbero potuto accedere alle Graduatorie ad esaurimento “in applicazione dell'art. 5 bis della legge 30 ottobre 2008, n. 169”.

Hanno interrotto la Ssis per la frequenza al dottorato di ricerca.

Nel frattempo però le SSIS sono state sospese per effetto dell'art. 64 comma 4 ter del d.l. 25 giugno 2008, n. 112 convertito con modificazione dalla Legge 6 agosto 2008, n. 133.

Questi docenti, ritenendo di poter usufruire della norma di cui all'art. 5 bis della legge 30 ottobre 2008, n. 169 non si iscrivevano nelle Graduatorie ad esaurimento in base alla procedura di inserimento ed aggiornamento bandita con il d.m. 8 aprile 2009, n. 42 e terminavano il TFA, infine, attivato in prosecuzione delle SSIS sospese.

Il decreto MIUR in data 27 giugno 2013, n. 572 ha consentito l'inserimento nelle Graduatorie ad esaurimento esclusivamente ai docenti che erano iscritti nell'a.a. 2007/2008 alle S.S.I.S. ma solo se costoro “erano presenti, con riserva, nelle graduatorie ad esaurimento alla data di pubblicazione definitiva delle medesime, in applicazione dell'art. 5 bis della legge 30 ottobre 2008, n. 169 e del D.M. 8 aprile 2009, n. 42 concernenti l'integrazione e l'aggiornamento delle graduatorie medesime per il biennio 2009/2011”

"L'ammissione in Graduatoria ad esaurimento ordinata dal T.A.R. ed il successivo conferimento del ruolo grazie all'immediata chiamata dalle G.A.E. ormai esaurite", commenta alla nostra redazione l'Avvocato Santi Delia, "dimostra quanto fallimentare è il sistema di gestione delle graduatorie che, per un decennio, ha condannato al precariato migliaia di insegnanti in maniera totalmente illegittima e senza alcuna effettiva ragione".

"Svolgere per anni le stesse mansioni e, solo grazie ad un'azione giudiziale, vedersi ammessi nel paradiso delle G.A.E.", continua il collega Bonetti, "e poter finalmente ottenere il ruolo, vuol dire coronare il sogno di stabilizzazione".

L'Ufficio Scolastico ha attivato le procedure di verifica dell’autenticità dei titoli dichiarati. Il contratto avrà decorrenza giuridica 01 settembre 2014 ed economica 01 settembre 2015.

Il TAR però non ha sempre lo stesso orientamento. Nei giorni scorsi avevamo infatti pubblicato il respingimento di una  domanda di istanza cautelare di alcuni congelati Ssis per il reintegro nelle graduatorie, in quanto la richiesta si configurerebbe come nuova iscrizione, contro la quale si oppongono due disposizioni normative che impediscono l'integrazione delle GAE e cioè l'art. 9, comma 20 della legge 12 luglio 2011, n. 106 e l'art. 14 comma 2 ter della legge 24 febbraio 2012, n. 14. Graduatorie ad esaurimento: Tar respinge cautelare per congelati Ssis. Ma potrebbero rientrare nelle immissioni in ruolo 2015

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur