Immissioni in ruolo aggiuntive su sostegno: non si va oltre il numero dei posti messi a concorso nel 2012. Protesta degli idonei il 28 febbraio

di Lalla
ipsef

red – Fa discutere il comma presente nella circolare del 6 febbraio 2014 con cui si dispongono i citeri per le immissioni in ruolo aggiuntive su sostegno. Dal concorso 2012 si può assumere solo entro il numero dei posti messi a concorso.

red – Fa discutere il comma presente nella circolare del 6 febbraio 2014 con cui si dispongono i citeri per le immissioni in ruolo aggiuntive su sostegno. Dal concorso 2012 si può assumere solo entro il numero dei posti messi a concorso.

Qualora ci siano residui, i posti saranno assegnati, per il 50% attribuibile ai concorsi, a quelli precedenti il 2012, per le classi di concorso non coinvolte nel nuovo concorso. Solo in caso di esaurimento si passa alle Graduatorie ad esaurimento.

Seguici anche su FaceBook News in tempo reale

Il testo della circolare n. 362 del 6 febbraio 2014 "Inoltre, ad integrazione di quanto indicato nell’allegato A si ricorda che i docenti di cui ai concorsi banditi con il DDG 82/2012, le cui procedure si siano concluse entro il 31.8.2013, vanno nominati esclusivamente per il numero di posti messi a concorso. Gli eventuali residui, relativi alla percentuale del 50% riservata ai concorsi ordinari, vanno assegnati ai candidati dei precedenti concorsi ordinari, con esclusione di quelli banditi con il DDG n. 82/2012 e conclusi entro il 31 agosto 2013. In caso di esaurimento, i citati posti vanno ad aggiungersi a quelli riservati alle GAE ."

Dunque, le nomine in ruolo potranno avvenire entro il numero di posti banditi per il concorso. Ricordiamo il riepilogo delle nomine già effettuate nel corso dell’a.s. 2013/14 (quelle disposte con la circolare del 21 agosto 2013).

Questa norma ha provocato la protesta dei docenti "idonei", cioè di coloro che hanno superato tutte le prove ma non rientrano nel numero dei vincitori, che così scrivono

"Quella che per noi doveva essere una gioia, la vincita di un concorso, si sta trasformando in fonte di ansia e, a tratti, umiliazione e rabbia. Con questo, mi riferisco alle voci che vedono imminente un nuovo concorso- mi chiedo, in alcune regioni, a posti zero?- e alla recente decisione di ignorare il fatto che le immissioni aggiuntive sul sostegno, in quanto aggiuntive e non rientranti nel contingente previsto dal bando, avrebbero dovuto interessarci in forza di qualcosa di più della semplice logica. Se la volontà è quella di onorare il bando fino in fondo, con tutte le difficoltà che può comportare il fatto che esso non tenga in sufficiente conto la normativa vigente, ebbene, ci aspettiamo e chiediamo con forza che lo stesso rigore venga usato per rispettare i numeri e i tempi che il bando stesso prescrive. Le saremmo grati se volesse fornirci rassicurazioni in merito. Docenti Vincitori Concorso 2012 "

Il sindacato Anief ha definito "cervellotica" tale scelta dal momento che in base all’art. 6 della Legge 124 del 3 maggio 1999 , che ha modificato il decreto legislativo n. 297, del 16 aprile 1994, il cosiddetto "testo unico" della scuola, i partecipanti ai concorsi a cattedra collocati nelle graduatorie di merito, anche se in posizione successiva al numero di posti messi a bando, vanno utilizzati per il 50% delle assunzioni. "Perché questo non sia stato fatto – afferma il Presidente Marcello Pacifico – è davvero un mistero."

I Docenti Idonei al Concorso a Cattedra 2012 manifesteranno a Roma il 28 Febbraio 2014 davanti alla sede del 
Ministero della Pubblica Istruzione. Alla manifestazione aderisce il SAESE. 

Via alle immissioni in ruolo sostegno. Nota, tabelle ufficiali, istruzioni operative Miur. Quali graduatorie utilizzare e il calcolo delle riserve

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief voglioinsegnare