Immissioni in ruolo, 6000 al sostegno. Tutto come previsto.

di
ipsef

Ieri la notizia ufficiale del MIUR con un comunicato nel quale si annunciano 16.500 immissioni in ruolo, a fronte di 30.000 posti liberi. CISL e UIL soddisfatte, per GILDA poche. Ma sapevamo già tutto.

Ieri la notizia ufficiale del MIUR con un comunicato nel quale si annunciano 16.500 immissioni in ruolo, a fronte di 30.000 posti liberi. CISL e UIL soddisfatte, per GILDA poche. Ma sapevamo già tutto.

Ieri è andato in scena il teatrino del comunicato ufficiale, con relativi "commenti" dei sindacati. In realtà la notizia era già di dominio pubblico giorno due, quando Italia Oggi titolava "Sotto l’ombrellone 13mila posti". Notizia diffusa anche dal sindacato Scuola Athena, che invece parlava già di 16.000 immissioni in ruolo (avevano ragione loro), di cui 10.000 per i docenti. Il MEF non sarebbe andato oltre, nonostante i circa 30.000 posti liberi e 130 mila docenti nelle graduatorie. Per il resto è andata bene agli ATA con 6500 assunzioni e ai dirigenti con 170.

Adesso attenderemo col fiato sospeso la distribuzione di tale miseria. In realtà il sindacato Scuola Athena ha già dato delle indicazioni ben precise, relativamente ai docenti: delle 10.000 immissioni per i docenti 6000 andranno al sostegno, 2 mila alla scuola dell’infanzia e 2 mila a tutto il resto. Italia Oggi anticipa anche che le immissioni più numerose saranno al nord, dove i tagli sono stati inferiori, of course. Avranno nuovamente ragione? Attendiamo impazienti i comunicati ufficiali attesi per i prossimi giorni.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione