Immissioni in ruolo 2015: c’è chi conferma assunzioni anche per abilitati con più di 36 mesi di servizio

Di Lalla
Stampa

Si tratta di Italia Oggi, che aveva già alimentato il dubbio qualche settimana fa, e lo stesso Ministro aveva confermato l'ipotesi di prendere in considerazione la problematica.

Si tratta di Italia Oggi, che aveva già alimentato il dubbio qualche settimana fa, e lo stesso Ministro aveva confermato l'ipotesi di prendere in considerazione la problematica.

Se il piano straordinario di immissioni in ruolo per lo svuotamento delle Graduatorie ad esaurimento e del concorso 2012 sembra non trovare ostacoli, le richieste da parte degli insegnanti abilitati collocati nella II fascia delle Graduatorie di istituto, secondo le anticipazioni fornite da Italia Oggi, sarebbero soddisfatte solo per coloro che possono avanzare i requisiti previsti dalla sentenza del 26 novembre scorso della Corte di Giustizia europea.

Circa 1.000 docenti, secondo i calcoli del Ministero, avrebbero insegnato per più di 36 mesi, con abilitazione, su cattedre vacanti. 150mila assunzioni, anche da Graduatoria d'istituto? Filtrano altri particolari: ci sarebbero mille fortunati

Delle istanze dei precari abilitati delle Graduatorie di istituto si sono recentemente fatti portavoce anche due consigli regionali, quelli della Toscana e del Piemonte, concordi nel richiedere al Governo " un piano di assunzioni che, in tempi e modi adeguati, assorba tutto il precariato del personale docente e ATA che abbia prestato servizio per un congruo periodo, che potrebbe quantificarsi in almeno 36 mesi, non limitandosi a considerare le sole graduatorie ad esaurimento, ma immettendo direttamente in ruolo, a titolo esemplificativo, anche i precari abilitati in graduatoria di seconda fascia"

Si consideri che l'assunzione di questi docenti non costituirebbe un allargamento della platea originaria dei destinatati delle assunzioni, in quanto dal monitoraggio sulla consistenza per classi di concorso delle graduatorie ad esaurimento potrebbero emergere numeri meno consistenti rispetto a quelli ipotizzati nel documento La Buona Scuola, che risale a settembre 2014, a immissioni in ruolo per l'a.s. 2014/15 ancora in pieno svolgimento.

Segui su Facebook le news della scuola e partecipa alle conversazioni. Siamo in 176mila

Non ci stupirebbe che ad essere contestato fosse il criterio di scelta. Che cosa rende infatti vacante e disponibile un posto? Come si fa a stabilire che il posto sia effettivamente vacante?

E' proprio questa la querelle che, al di là delle decisioni del Governo, alimenterà i dibattiti in tribunale per gli insenganti alla ricerca di stabilizzazione o anche solo di risarcimento o ricostruzione integrale della carriera.

Rimane da capire inoltre – se le 1.000 assunzioni da II fascia delle Graduatorie di istituto saranno confermate – come il Governo si comporterà nei confronti di altre categorie di abilitati (Scienze della formazione primaria e ex congelati SSIS) ai quali l'immissione in ruolo era stata "promessa" qualora fossero rimasti posti vuoti dopo lo svuotamento di graduatorie ad esaurimento e graduatorie del concorso 2012.

N.B. La notizia non è stata ancora confermata dal Ministero. La fonte da cui è tratta è Italia Oggi. 

Stampa

Concorsi ordinari docenti entro il 2021, anche DSGA. Preparati con CFIScuola!