Immissioni in ruolo STEM, restano posti vuoti [TABELLA] Gallo (M5S): darli ai docenti di altre regioni che hanno superato le prove

Stampa
insegnante

Il decreto sostegni-bis (DL n. 73/2021, convertito in legge n. 106/2021) e il conseguente DD n. 826/2021 hanno dato vita al cosiddetto concorso STEM, procedura “snella” che ha anticipato parte di quella ordinaria, bandita con DD n. 499/2020 ma non ancora espletata. Il predetto concorso (STEM), ormai concluso in diverse regioni per diverse classi di concorso, si è rivelato alquanto selettivo con numerosi candidati che non sono riusciti a superarlo. A chi andranno i posti destinati a tale procedura concorsuale e non assegnati in ruolo per l’a.s. 2021/22?

Prima di rispondere al quesito, ricordiamo quali classi di concorso sono interessate, i posti messi a bando e l’utilizzo delle relative graduatorie di merito.

Classi di concorso interessate

Il concorso STEM – che si articola in una sola prova scritta, una prova orale e nella formulazione della graduatoria di merito sulla base dei punteggi conseguiti nelle due citate prove (non è prevista la valutazione dei titoli) e a cui hanno partecipato i candidati già iscritti alla procedura bandita con DD n. 499/2020 (i quali avevano presentato domanda di partecipazione entro il 31/07/2020) – è stato bandito per le discipline scientifiche attinenti alle seguenti classi di concorso: A020 Fisica; A026 Matematica; A027 Matematica e Fisica; A028 Matematica e Scienze; A041 Scienze e tecnologie informatiche.

L’anticipo della procedura e l’articolazione “snella” della medesima sono derivate dalla necessità di coprire le numerose cattedre vacanti relative alla sopra riportate classi di concorso, a ciascuna delle quali sono stati destinati i posti di seguito riportati:

  • A020 Fisica (282 posti)
  • A026 Matematica (1005 posti)
  • A027 Matematica e Fisica (815 posti)
  • A028 Matematica e Scienze (3124 posti)
  • A041 Scienze e tecnologie informatiche (903 posti)

Come già detto, in diverse regioni la procedura si è ormai conclusa, con gli USR che hanno pubblicato le relative graduatorie di merito e in altre si sta concludendo.

Utilizzo graduatorie

Le graduatorie di merito:

  • sono utilizzate per le assunzioni in ruolo a.s. 2021/22, a condizione che siano approvate entro la data del 30 ottobre 2021  (tala data è considerata nel decreto sostegni-bis come data ultima per la pubblicazione delle GM, solo per eventuali oggettive ragioni di ritardo); se approvate ad anno scolastico iniziato (e sempre entro il 30/10/2021), è prevista la risoluzione dei contratti di lavoro a tempo determinato stipulati sui relativi posti vacanti e disponibili in attesa della predetta approvazione;
  • qualora non approvate entro il 30 ottobre 2021, le medesime (GM) sono utilizzate negli anni scolastici successivi con priorità rispetto alle graduatorie delle procedure ordinarie;
  • nel caso in cui i posti destinati annualmente alle assunzioni non siano sufficienti, sono utilizzate sino al loro esaurimento per le immissioni in ruolo dei vincitori (i soli che vengono inseriti nelle GM) anche negli anni scolastici successivi, nel limite delle facoltà assunzionali disponibili a legislazione vigente.

Evidenziamo che alle immissioni in ruolo per l’a.s. 2021/2022 si applica la decorrenza dei contratti al primo settembre o, se successive, alla data di inizio del servizio (DD n. 826/2021).

Convocazioni per le assunzioni

Per le classi di concorso le cui GM sono state già pubblicate, gli Uffici Scolastici regionali stanno procedendo alle convocazioni, anch’esse telematiche come avvenuto (in due fasi: scelta province e poi sede) per le assunzioni da GaE e dalle altre GM (2016, 2018 e fasce aggiuntive per tutti i gradi di istruzione; per la scuola secondaria inoltre GM 2020). Immissioni in ruolo concorso STEM: al via le operazioni. Ecco gli avvisi con date e assegnazione sedi

Posti non attribuiti in ruolo

Il concorso STEM, come detto all’inizio, si è rivelato alquanto selettivo e numerosi posti, relativi alle classi di concorso bandite, non potranno essere assegnati in ruolo, rimanendo vacanti e disponibili. Concorso discipline STEM, ecco le graduatorie. TABELLA posti vuoti per classe di concorso e regione [In aggiornamento]

A chi andranno tali posti non assegnati in ruolo per l’a.s. 2021/22? La risposta a tale domanda è stata fornita da Manuela Pascarella, responsabile reclutamento Flc Cgil, nel corso del “Question time” organizzato dalla nostra redazione e condotto da Fabrizio De Angelis, giornalista di Orizzonte Scuola. Estrapolando dalla risposta articolata fornita dalla Pascarella, riportiamo quanto segue: “… tutti quelli che poi avanzano verranno utilizzati a copertura dei posti dell’ordinario“.

I posti non assegnati dalle GM redatte in base al DD 826/2021, dunque, saranno destinati o meglio ritorneranno alla procedura “madre”, quella di cui al DD 499/2020, anticipata in parte  – come suddetto – dal concorso STEM. Per maggiora chiarezza, la responsabile reclutamento Flc Cgil ha fatto anche un esempio: se in una Regione, per una delle classi di concorso succitate erano stati banditi 50 posti (DD 499/2020) e dalla procedura STEM ne sono stati assegnati 40, i 10 posti mancanti saranno assegnati con le immissioni in ruolo dal concorso ordinario (DD 499/2020); alla fine, in quella Regione e per quella classe di concorso, saranno assegnati in ruolo 50 posti (originariamente previsti nell’ambito della procedura ordinaria).

In tante graduatorie più docenti che posti

Di contro, in alcune graduatorie c’è un numero di docenti superiore a quello dei posti banditi ad aver superato le prove. I candidati “idonei” non possono sperare nell’assunzione perché la normativa non lo contempla.

A questo proposito segnaliamo l’interrogazione parlamentare del deputato Luigi Gallo M5S, volta a permettere ai docenti che hanno superato le prove e che si trovano in una regione in cui non saranno assunti, di andare a coprire uno dei posti vacanti.

Una sorta di “call veloce” limitata al concorso STEM.

Ricordiamo che la call veloce, attivata durante il Ministero Azzolina, è stata accantonata per l’anno scolastico 2021/22, ma in questo caso potrebbe permettere di coprire i posti.

In quali regioni sono i posti vuoti

Concorso discipline STEM, ecco le graduatorie. TABELLA posti vuoti per classe di concorso e regione [In aggiornamento]

Rivedi il “Question time

Stampa

Eurosofia avvia il nuovo ciclo formativo: “Coding e pensiero computazionale per la scuola del primo ciclo”