Immissioni in ruolo sostegno Campania: poche cattedre nonostante la reale necessità. Lettera

Lettera

Inviato da Teresa Ruggiero – Siamo un gruppo di docenti specializzate sostegno Campania e anche quest’anno abbiamo constatato che pochissimi saranno i posti dati in ruolo nonostante la reale necessità, neanche quest’anno si garantirà agli alunni con disabilità una continuità didattica.

Si ripropone un altro anno di cambiamenti per gli alunni ed insegnanti specializzati, centinaia di cattedre che ancora una volta non verranno trasformate in organico di diritto e saranno date in assegnazioni provvisorie senza titolo sul sostegno fuori regione.

Mentre GAE E GM risultano ancora piene di docenti specializzati, si pensa ad un nuovo concorso ordinario senza trovare una soluzione opportuna per chi aspetta da anni nelle graduatorie.

Sono stati banditi altri cicli di TFA , vista la reale necessità di insegnanti specializzati e qualificati ,ma non si intravede un futuro lavorativo e di continuità per loro.

Basti guardare le cattedre disponibili per il ruolo nella regione Campania primaria sostegno (circa 70); quanti anni ancora si dovrà attendere per un ruolo, dopo essere state selezionate più volte? Chiediamo una trasformazione dei posti dall ’organico di fatto all’organico di diritto per la tutela degli alunni con disabilità e di noi insegnanti specializzati.

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia