Immissioni in ruolo, Professione Insegnante: svuotare le graduatorie

Immissioni in ruolo 2019: Professione Insegnante scrive ai segretari nazionali dei sindacati che martedì prossimo saranno convocati al Miur.

Ai Segretari nazionali di Flc Cgil, Cisl, Uil Rua, Snals Confsal, Gilda Unams.

Il direttivo di Professione Insegnante, che gestisce un gruppo facebook di 120.000 iscritti, facendosi interprete delle esigenze di centinaia e centinaia di docenti e ATA precari inseriti in graduatorie finalizzate alle immissioni in ruolo, in occasione della riunione tra Miur e OO.SS., previsto per martedì 2 luglio, per ottimizzare le immissioni in ruolo su tutti i posti vacanti nessuno escluso accertati sull’ organico di diritto 2019/20 secondo le stime rese note dalle vostre organizzazioni propone un secondo piano nazionale di immissioni in ruolo a 4 anni da quello del 2014.
Di seguito le nostre due proposte.

1) Oltre i posti vacanti considerare tutti i posti vacanti per turnover e non solo quelli comunicati al Sidi entro il 29 maggio come spendibili per le immissioni in ruolo con decorrenza 1.9.21019. Si segnala in merito anche l’interrogazione parlamentare annunciata dell’On. Lucia Azzolina.

2) L’ impegno di far scorrere le quattro graduatorie oggi esistenti Gae 2019, GM 2016, GRM 2018, GRM 2019 finalizzate alle immissioni in ruolo, e laddove tali graduatorie non possano essere scorse per mancanza di posti, prevedere il trasferimento tra province diverse

Direttivo Professione Insegnante.

Preparazione concorsi, TFA e punteggio in graduatoria con CFIScuola!