Immissioni in ruolo, procedura informatica in più fasi da GM e GaE: come si sceglie la provincia, come si sceglie la scuola, fino a 30 sedi [GUIDA]

WhatsApp
Telegram

Guida alla procedura informatica per le immissioni in ruolo 2020/21: presente su Istanze on line il form per presentare domanda di assunzione. 

Sarà disponibile per gli aspiranti secondo la tempistica indicata dall’ufficio Scolastico.  La guida del Ministero

Ricordiamo che la fase ordinaria delle immissioni in ruolo dovrà concludersi entro il 26 agosto.

La procedura – spiega in una apposita guida la FLC CGIL – può avvenire in due fasi

“Ricordiamo che USR convocheranno in 2 fasi:

Fase 1 =
• GM 2016 = fino a totale esaurimento delle domande nel limite dei posti disponibili
• GMRE 2018 = fino al 100% dei posti che residuano dopo le GM 2016 anche per le GMRE 2018 ex FIT
• FASCIA AGGIUNTIVA = sui posti che residuano dopo l’esaurimento delle GMRE 2018

Fase 2
• GAE = Per ogni turno di convocazione saranno definiti i gruppi di aspiranti interessati e il calendario di apertura delle ISTANZE di PARTECIPAZIONE per gli aspiranti che rientrano nel gruppo dei convocati”

N.B. La convocazione può essere contemporanea, oppure no

Se si è convocati in turni diversi da più graduatorie si presentano altrettante istanze e si ottiene una proposta di assunzione per ciascuna graduatoria.

Se invece nel medesimo turno di nomina si è convocati per più classi di concorso/tipo di posto, nella istanza l’aspirante potrà ordinare secondo la propria preferenza tutti i possibili abbinamenti Provincia/posto.

Accedendo alla domanda il docente trova le indicazioni su quali sono i turni di convocazione ai quali può partecipare, il periodo nel quale può inoltrare la domanda e lo stato delle domanda.

N.B. L’istanza con l’indicazione della coppia Provincia/classe di concorso va presentata anche da chi è convocato da GAE e ha una sola provincia e una
sola classe di concorso o tipo di posto.

Il docente dovrà compilare tutte le domande disponibili.

Se non si presenta la domanda

La FLC CGIL spiega le conseguenze:

“Coloro che risultano in un turno di nomina e non presentano domanda sono considerati assenti. Pertanto saranno trattati dal programma informatico in coda a partire dalla provincia capoluogo.

L’aspirante che non presenta domanda e ha titolo alla nomina su più classi di concorso dalla medesima graduatoria (GM 2016 su ambito disciplinare) sarà trattato a partire dalla classe di concorso del II grado per gli ambiti verticali e secondo l’ordine di codifica delle classi di concorso per gli ambiti orizzontali (es. prima A12 e poi A13).

Es. CISL: (es. ambito 7 viene trattato prima su A20, poi su A26 e infine su A27)

La scelta della scuola

“Una volta ottenuta la provincia, l’aspirante tramite una nuova istanza avrà assegnata la scuola di titolarità sulla base delle preferenze espresse.

Nella domanda, l’aspirante dovrà indicare:
• fino ad un massimo di 30 scuole sedi di organico
• il comune da cui partire per lo scorrimento di tutte le sedi della provincia (obbligatorio)

Potrà indicare altresì:
• la disponibilità alla nomina su cattedra orario esterna
• la disponibilità alla nomina su scuole carcerarie, ospedaliere, CTP, liceo europeo
• l’eventuale diritto alla precedenza di cui alla L.104/92 allegando la necessaria documentazione prevista”

Assegnazione della sede

Guida CISL : Il sistema assegna la scuola secondo l’ordine indicato dall’aspirante nella domanda e in base alle disponibilità presenti.

I docenti che non presentano la domanda o i docenti non soddisfatti sulle preferenze espresse a domanda saranno assegnati d’ufficio in coda al trattamento a domanda, a partire dalla prima sede disponibile secondo l’ordine del bollettino, e su tutte le COE e le tipologie di scuole presenti residuali.

le domande degli aspiranti saranno trattate nel seguente ordine:
• Graduatorie GM 2016 con precedenza
• Graduatorie GM 2016 senza precedenza
• Graduatorie GM 2018 con precedenza
• Graduatorie GM 2018 senza precedenza
• fascia aggiuntiva di cui all’art. 1, c. 18 bis, L.159/19 con precedenza
• fascia aggiuntiva di cui all’art. 1, c. 18 bis, L.159/19 senza precedenza
• GaE con precedenza
• GaE senza precedenza

Convocazione da regioni diverse

A spiega la procedura è la guida CISL

“Se si è convocati da graduatorie di Regioni diverse, occorre seguire gli avvisi e le tempistiche di ciascuna delle regioni interessate e si presentano le relative domande ottenendo alla fine, una proposta di assunzione per ciascuna regione.

Per le nomine sul sostegno, essendo presenti in GAE aspiranti con il titolo monovalente, il sistema chiede di indicare per quale tipologia di posto (EH, CH, DH) si ha titolo alla nomina. Questa richiesta viene fatta solo per infanzia, primaria e secondaria di I grado e non per secondaria di II grado dove la distinzione delle tre tipologie non c’è.

L’istanza visualizza se il candidato beneficia di eventuali titoli di riserva già presenti nella banca dati delle diverse graduatorie.

Gli aspiranti sono trattati, per ciascuna graduatoria secondo il relativo punteggio posseduto.”

Comunicazione nomine ai docenti

I docenti destinatari di nomina riceveranno una mail alla casella di posta elettronica presente su Istanze on line (attenzione alla nuova casella di posta)

Il contratto a tempo indeterminato sarà stipulato dal 1° settembre 2020 (o dalla presa di servizio) con il Dirigente Scolastico della sede assegnata

Vincolo quinquennale

Dal 1° settembre 2020 il blocco almeno quinquennale nella scuola di titolarità (cioè quella in cui si viene assunti) interessa tutte le graduatorie: GaE, concorso 2016, concorso 2018 sia infanzia primaria che secondaria. Immissioni in ruolo docenti 2020, dal 1° settembre scatta il vincolo quinquennale.

Dal 27 agosto la procedura per la call veloce

Immissioni in ruolo insegnanti 2020/21, domanda per call veloce dal 28 agosto al 1° settembre

Immissioni in ruolo 2020/21, ok dal MEF per 84.808 docenti. Le istruzioni per la domanda, le regole assunzioni, le info per la call veloce [SPECIALE]

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur