Immissioni in ruolo nel caos: bandi chiamata diretta già scaduti, ruoli anche senza le graduatorie pubblicate o ancora non effettuati. La tempistica impossibile del Miur

Stampa

Ce lo aspettavamo, ma adesso ne abbiamo la certezza. Gestire in meno di una settimana nomine in ruolo, inserimento on line del curriculum, avvisi Dirigenti Scolastici e chiamata diretta sarebbe stato possibile solo se tutti gli attori di questa piece fossero in accordo tra loro.

Accade invece che ad avvisi dei Dirigenti Scolastici già scaduti corrispondano nomine in ruolo ancora da effettuare.

Ne è un esempio la lettera che riceviamo per la Toscana

“Nel DM 699 del 7/9/’16 si dice che, “ove non risultino ancora pubblicate” le GM, le nomine in ruolo saranno interamente disposte nei confronti degli aspiranti inclusi in GAE (art. 2.4), per poi compensare il prossimo anno con le assunzioni da GM. In Toscana, ad oggi (12/9/’16) per la maggior parte delle classi di concorso non sono ancora state pubblicate le GM e, nonostante ciò, coloro che hanno sostenuto le prove orali sono chiamati a scegliere l’ambito di preferenza (via mail) entro il 13, e poi ” i candidati sono invitati a seguire con attenzione i siti web dell’USR e degli Uffici Territoriali perché verranno probabilmente convocati il giorno 14 o 15 settembre con minimo preavviso”.

Io sono prima in Gae (sulla A047, provincia di Livorno, 4 posti disponibili) ma per ora non compare nessun avviso su eventuali nostre convocazioni, che immagino seguiranno quelle dei partecipanti al concorso, nel totale non rispetto della tempistica stabilita dal Miur (le immissioni in ruolo dovevano avvenire entro il 10!); tra l’altro alcune scuole hanno già pubblicato l’avviso per la chiamata diretta che scade oggi, anche per classi di concorso (la A047 ad esempio!) per cui non sono ancora avvenute le immissioni in ruolo. E’ legale tutto questo? Grazie”

Naturalmente l’Amministrazione non si comporta in questa maniera perchè non vuole rispettare la legalità ma perchè rispettare la tempistica del Miur era veramente impossibile. La parola d’ordine in questi giorni sembra sia essere: arriviamo all’obiettivo, a qualunque costo, anche forzando le procedure.

Pur consapevoli che si sta agendo nell’interesse dei docenti (sarebbe veramente grave far slittare l’assunzione al prossimo anno), chiediamo ai sindacalisti territoriali e ai docenti stessi di vigilare sul risultato delle operazioni e all’Amministrazione di essere trasparenti nelle comunicazioni.

Stampa

Eurosofia. Acquisisci punteggio in tempi rapidi per l’aggiornamento Ata: corso di dattilografia a soli 99 euro. Iscriviti ora