Immissioni in ruolo: graduatorie concorso 2016 infanzia e primaria, assunzione idonei

di redazione
ipsef

item-thumbnail

E’ la norma prevista da un emendamento presentato all’art. 4 del Decreto Dignità dalla maggioranza di Governo, con ampie possibilità di essere ammesso alla discussione in Aula. Il voto finale al Decreto arriverà entro il 2 agosto.

N.B. Le norme indicate nell’emendamento riguardano solo infanzia e primari

Vincitori hanno diritto all’immissione in ruolo

Messo nero su bianco “fermo restando il diritto all’immissione in ruolo per i vincitori di concorso” scaccia ogni dubbio sullo scorrimento delle graduatorie.

Le richieste degli idonei

Gli idonei che lo scorsa settimana hanno manifestato al Miur chiedevano il ruolo per tutti i docenti presenti nelle graduatorie in quanto, pur non essendosi collocati nel numero dei vincitori stabiliti dal bando, hanno superato tutte le prove del concorso e quindi dimostrato competenza. Assunzioni: idonei vogliono il ruolo, fino ad esaurimento delle graduatorie

L’emendamento della maggioranza

Relativamente a infanzia e primaria, l’emendamento prevede che dalle graduatorie del concorso 2016 possono essere assunti tutti coloro che rientrano tra gli idonei, fino alla validità delle graduatorie medesime.

Le assunzioni

Il 50% delle assunzioni da destinare al concorso è coperto, per infanzia e primaria, mediante lo scorrimento delle graduatorie di merito dei concorsi (2016, straordinario e ordinario), attribuendo priorità ai concorsi 2016.

Per infanzia e primaria ci sarà infatti – se l’emendamento confluirà nel testo finale del Decreto Dignità – anche il concorso straordinario riservato a diplomati magistrale e laureati SFP con due anni di servizio. leggi Diplomati magistrali e SFP concorso straordinario, ci vorranno 2 anni di servizio non sarà selettivo. Ecco il testo

Ricordiamo che la Legge di bilancio 2018 ha prorogato di un anno la validità delle graduatorie di merito del concorso 2016 (3+1) e permesso lo scorrimento della graduatoria anche oltre il 10% di docenti idonei, in presenza di posti liberi e finché le graduatorie sono valide.

 

Versione stampabile
anief
soloformazione