Immissioni in ruolo: e i precari ancora in GaE? Come avverranno nomine dell’a.s.2017/18

WhatsApp
Telegram

Mettiamo un punto fermo alle notizie che in questi giorni circolano sul web circa le future stabilizzazioni, a partire da quelle imminenti dell’estate 2017.

Al momento sembra che l’attenzione sia concentrata esclusivamente sui precari abilitati della II fascia delle graduatorie di istituto e sui docenti con 36 mesi di servizio della III fascia, ma in realtà si parla di queste categorie di precari per la “fase transitoria”, cioè quella che sarà avviata a conclusione del modello attuale e prima della riforma voluta dalla delega alla Legge 107/2015, che prevede laurea magistrale + concorso + tirocinio retribuito.

Dunque, le prossime immissioni in ruolo si svolgeranno nell’estate 2017 e ad esse sarà riservato – come stabilito dal Contratto sulla mobilità del personale di ruolo – il 60% dei posti disponibili per l’a.s. 2017/18. Non sappiamo ancora quanti saranno i posti, bisogna attendere la costituzione degli organici dell’autonomia (posto comune, sostegno, potenziamento) e l’autorizzazione del MEF. Le nomine avverrano, come di consueto, nel periodo estivo.

Le nomine in ruolo per l’a.s avverranno per il 50% dalle Graduatorie ad esaurimento ancora residue (valide appunto fino ad esaurimento) e per il 50% dalle Graduatorie di merito.

La previsione è quella di un numero maggiore di assunzioni per le GaE infanzia rispetto agli anni precedenti, grazie alla trasformazione dei posti di organico di fatto in diritto e alla rimodulazione dei posti di potenziamento, per assegnarli anche a questo ordine di scuola, mentre le graduatorie di merito del concorso andranno svuotate nel corso del triennio di validità Assunzioni 2017: molte per GaE infanzia, svuotamento graduatorie concorso nel triennio

Bisogna ricordare che alle graduatorie di merito vanno assegnati anche i posti in più assegnati per il 2016/17 alle GaE perchè le graduatorie del concorso non erano ancora pronte. Immissioni in ruolo 2017 sul 60% dei posti disponibili, vincitori concorso recupereranno anche posti dello scorso anno dati a GaE

Per le scuole secondarie le GaE sono abbastanza vuote (si veda ad es. Roma Immissioni in ruolo Roma, da quale posizione si ripartirà per le nomine del 2017 e le graduatorie esaurite ), mentre per la scuola di infanzia e primaria la situazione è ancora in divenire, perchè prima dell’estate potrebbero ancora esserci importanti risvolti sul piano dei ricorsi. Al momento le graduatorie relative contano più di 90.000 aspiranti.

Dunque, anche quando si parla delle future ipotesi di assunzione dei precari delle graduatorie di istituto che abbiano raggiunto determinati requisiti per accedere ad un percorso di reclutamento semplificato, non si mette in discussione l’attuale modello e l’obiettivo di svuotare le Graduatorie ad esaurimento dai docenti che nel 2015 non aderirono al piano assunzionale.

WhatsApp
Telegram

Adempimenti dei Dirigenti scolastici per l’avvio del nuovo anno scolastico: scarica o acquista il nuovo numero della rivista per Dirigenti, vicepresidi, collaboratori del DS e figure di staff