Immissioni in ruolo docenti secondaria 2022: GaE, concorsi ancora da svolgere e GPS sostegno, percentuali e fasi

WhatsApp
Telegram

Le immissioni in ruolo scuola secondaria a.s. 2022/23 avverranno attingendo da diverse graduatorie. Fasi, ordine e percentuali.

Fase ordinaria, straordinaria e posti 2021/22

Le immissioni in ruolo nella scuola secondaria di primo e secondo grado a.s. 2022/23 si articoleranno in una fase ordinaria e una straordinaria, come quella dello scorso anno scolastico, con le dovute differenze.

La fase ordinaria prevede che le assunzioni siano effettuate dalle graduatorie ad esaurimento (GaE) e dalle graduatorie di merito (GM) concorsuali, mentre quella straordinaria dalle graduatorie provinciali per le supplenze (GPS) I fascia sostegno.

Evidenziamo i posti residuati dalle assunzioni a.s. 2021/22 (ordinarie da GaE e GM e straordinarie da GPS), fatti salvi quelli destinati al concorso ordinario 2020 (bandito nell’aprile 2020 e poi novellato dal decreto sostegni bis, cui è seguito il decreto di modifica al bando e il calendario delle prove scritte) sono indisponibili (per le assunzioni 2022/23, oltre che per la mobilità), perché da assegnare ai docenti vincitori del concorso straordinario 2021 (vedi di seguito).

Fase ordinaria

Immissioni in ruolo da GaE e GM

Nell’ambito della fase ordinaria, ai sensi dell’articolo 399/1 del D.lgs. n. 297/94, le immissioni in ruolo avvengono attingendo per il 50% dalle graduatorie ad esaurimento e per il 50% dalle graduatorie di merito concorsuali.

Nel caso in cui:

  • la graduatoria di un concorso (per titoli ed esami) sia esaurita e rimangano posti ad esso assegnati, questi si aggiungono a quelli assegnati alla corrispondente GaE; tali posti vanno reintegrati in occasione della procedura concorsuale successiva (articolo 399, comma 2, D.lgs. 297/94, per tutti i gradi di istruzione);
  • la graduatoria ad esaurimento sia esaurita o non sufficientemente capiente, per i posti ad essa assegnati si procede a nomina dalle graduatorie concorsuali (art. 17/1 del D.lgs. 59/2017 per la scuola secondaria e art. 4, comma 1-ter, del DL 12 n. 87/2018, convertito in legge n. 96/2018 per la scuola dell’infanzia e primaria).

Assunzioni da GM

Nell’ambito del 50% dei posti destinati alle GM, ai fini delle assunzioni nella scuola secondaria di I e II grado, si attinge dalle medesime (GM) secondo l’ordine e le percentuali seguenti:

  1. GM 2016: tutti i posti vacanti e disponibili destinati ai concorsi;
  2. GM 2018: per l’a.s. 2022/23, il 60% dei posti che residuano dalle assunzioni da GM 2016; quindi si procede ad assumere dalle GM 2018, soltanto se restano posti non attribuiti dalle GM 2016. Evidenziamo che, ai sensi del D.lgs. 59/2017, lo scorso anno,  la percentuale destinata a tali GM (2018) doveva essere l’80%, innalzata poi al 100% dal decreto sostegni-bis; per quest’anno, fatte salve eventuali nuove deroghe al predetto decreto e come sopra indicato, la percentuale sarà del 60%;
  3. Fascia aggiuntiva GM 2018, se residuano posti dalla predetta GM 2018;
  4. GM concorso straordinario 2020  e GM concorso ordinario 2020: al termine delle immissioni in ruolo da GM 2016 e da GM 2018 (compresa la fascia aggiuntiva), come prevede il DL n. 126/2019, convertito in legge n. 159/2019, i posti residuati da tali procedure (compresa la quota non assegnata dalla GaE e confluita nella quota assegnata ai concorsi) sono suddivisi al 50% tra il concorso straordinario 2020  e il concorso ordinario di cui al DD n. 499/2020, come modificato dal decreto sostegni-bis e dal conseguente decreto di modifica del bando (se le GM, come detto sopra, saranno pronte – le prove scritte inizieranno il 14 marzo).

Recupero posti concorso ordinario 2020

Alle graduatorie ad esaurimento e alle graduatorie di merito del concorso straordinario 2020 (almeno a quelle che hanno usufruito dei posti in più) dovrebbero spettare meno posti di quelli previsti, in quanto alle stesse (GaE e GM), lo scorso anno, sono stati assegnati i posti destinati al concorso ordinario 2020, le cui GM non erano ancora pronte e al quale i predetti posti vanno restituiti. Al concorso ordinario 2020, pertanto, dovrebbero spettare più posti di quelli preventivati.

Di seguito la previsione delle istruzioni operative fornite per le assunzioni a.s. 2021/22:

Si rammenta infine che, non essendo disponibili le graduatorie di merito dei concorsi ordinari per la scuola dell’infanzia e primaria e della scuola secondaria di I e II grado, gli Uffici, al fine di assicurare la massima copertura dei posti vacanti e disponibili, potranno destinare i posti riservati a tali procedure ove necessario per garantire le immissioni in ruolo dell’anno scolastico in esame da graduatorie concorsuali e da graduatorie ad esaurimento, ferma restando la necessità di registrare il numero dei posti assegnati in eccedenza, ai fini del relativo recupero in occasione delle immissioni in ruolo da concorso ordinario… 

Come detto sopra, oltre alle GaE, le GM che hanno beneficiato di quanto previsto dalle istruzioni operative sono state quelle del concorso straordinario 2020 in quanto, secondo l’ordine delle operazioni, dalle GM dei precedenti concorsi (GM 2016 e GM 2018) si è attinto prima di giungere alle assunzioni dalle graduatorie del medesimo concorso straordinario 2020.

Gli Uffici scolastici, come leggiamo nel passo delle sopra riportate istruzioni operative, hanno registrato i posti in eccedenza da restituire al concorso ordinario 2020, posto che le GM siano pronte.

Fase straordinaria

La fase straordinaria si svolgerà dopo quella ordinaria da GaE e GM e soltanto se residuino posti dalle assunzioni ordinarie (appunto da GaE e GM).

La fase straordinaria, per l’a.s. 2022/23, riguarderà soltanto i posti di sostegno, come previsto dal decreto milleproroghe. Tale decreto, infatti, ha prorogato la misura prevista per i posti comuni e di sostegno per le assunzioni a.s. 2021/22, limitandola ai soli posti di sostegno.

Le assunzioni si svolgeranno attingendo dalle GPS prima fascia sostegno e dai relativi elenchi aggiuntivi (fatti salvi i posti destinati al concorso ordinario 2020, qualora le relative GM non siano pronte per le assunzioni) e avverranno prima a tempo determinato (nel corso dell’a.s. gli interessati svolgeranno il percorso annuale di formazione e prova e affronteranno una prova disciplinare, se supereranno il predetto percorso) e poi indeterminato con decorrenza giuridica 1° settembre 2022 ovvero dalla data di inizio del servizio.

Call veloce

Alle procedure di assunzione suddette dovrebbe aggiungersi quella di cui all’articolo 1, commi 17-17septies, del DL n. 126/2019, convertito in legge n. 159/2019, la cosiddetta “Call Veloce”, procedura prevista a decorrere dalle assunzioni a.s. 2020/21 e sospesa per il solo 2021/22 dall’articolo 58, comma 2 – lettera b), del decreto n. 73/2021, convertito in legge n. 106/2021.

Fatti salvi eventuali provvedimenti di sospensione anche per l’a.s. 2022/23,  la call veloce si svolgerà , tuttavia il MI dovrà chiarire se seguirà le assunzioni da GPS o se le precederà.

Approfondisci

Assunzioni da concorso straordinario 2022

Il concorso straordinario 2021 è previsto dall’articolo 59, comma 9bis, del DL n. 73/2021, convertito in legge n. 106/2021, come novellato dal decreto milleproroghe.

In base al citato articolo, i posti residuati dalle assunzioni in ruolo a.s. 2021/22 (da quelle ordinarie da GaE e GM e da quelle straordinarie dalle GPS), fatti salvi quelli destinati al concorso ordinario 2020, sono assegnati ai docenti vincitori del concorso straordinario riservato ai docenti con tre anni di servizio negli ultimi 5.

Il concorso deve ancora essere espletato e la prevista prova disciplinare dovrà tenersi entro il 15 giugno 2022. I docenti vincitori (inseriti nella GM in base al punteggio ottenuto nella prova e al punteggio dei titoli) saranno assunti a tempo determinato nell’a.s. 2022/23, nel corso del quale svolgeranno un percorso di formazione, anche in collaborazione con le Università, e il percorso annuale di formazione e prova, superato il quale saranno assunti a tempo indeterminato nell’a.s. 2023/24 (Qui le tutte le info sul concorso).

I posti destinati al suddetto concorso straordinario, anche nel caso in cui lo stesso non fosse concluso entro i previsti termini, non saranno disponibili per le assunzioni da altre procedure, come si legge nel summenzionato articolo 59, comma 9bis, del decreto sostegni-bis.

Conclusioni

Alla luce di quanto detto, nella scuola secondaria le immissioni in ruolo a.s. 2022/23  sui posti destinati al medesimo anno scolastico, dovrebbero avvenire  nell’ordine:

1. 50% da GaE e 50%da GM concorsuali (secondo le percentuali sopra riportate):

  • GM 2016
  • GM 2018
  • GM concorso straordinario 2020  e GM concorso ordinario 2020

2. da GPS I fascia sostegno ed elenchi aggiuntivi (oppure Call veloce, secondo le indicazioni ministeriali)

3.  Call veloce (oppure GPS I fascia sostegno ed elenchi aggiuntivi, secondo le indicazioni ministeriali)

Assunzioni da concorso straordinario 2021 sui posti residuati dalle assunzioni a.s. 2021/22.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur