Immissioni in ruolo docenti GaE, GM e GPS 2022, aspiranti inclusi con riserva: chi può presentare domanda per l’assunzione

WhatsApp
Telegram

Gli aspiranti inclusi con riserva, in seguito a contenzioso, nelle varie graduatorie utilizzate per le immissioni in ruolo, potrebbero partecipare alle varie procedure di assunzione: quali sono i requisiti necessari a tal fine?

Rispondiamo al quesito, ricordando dapprima le procedure e le diverse graduatorie di assunzione.

Procedure

Le assunzioni per l’a.s. 2022/23 si svolgeranno nel seguente ordine e secondo le procedure di seguito indicate:

  1. immissioni in ruolo ordinarie
  2. immissioni in ruolo tramite Call veloce
  3. assunzioni straordinarie da GPS prima fascia sostegno

Alle procedure succitate si aggiunge il Concorso straordinario bis.

Graduatorie

Le graduatorie da cui si attinge per le:

  1. immissioni in ruolo ordinarie, sono le GaE e le GM (scuola infanzia/primaria: GM ordinario 2016, GM straordinario 2018, GM ordinario 2020; scuola secondaria: GM ordinario 2016, GM straordinario 2018, GM straordinario 2020, GM ordinario 2020). I posti sono suddivisi al 50% (50% GaE e 50% GM);
  2. immissioni in ruolo tramite Call veloce, sono le GaE e le GM (le medesime di quelle sopra elencate) ;
  3. assunzioni straordinarie a tempo determinato, finalizzate all’immissione in ruolo, sono le GPS prima fascia sostegno.

Inclusione in graduatoria con riserva

Ritornando al quesito di partenza, premettiamo che le istruzioni operative finalizzate alle nomine in ruolo del personale docente a.s. 2022/23 fornisce apposite indicazioni in merito, ossia riguardanti gli aspiranti inclusi con riserva nelle graduatorie preordinate alle immissioni in ruolo a seguito di contenzioso.

Nel suddetto testo:

– non si fa distinzione alcuna di graduatoria, per cui le indicazioni sono valide per GaE, GM concorsuali e GPS (sebbene le assunzioni da queste ultime siano effettuate prima a tempo determinato e poi nell’a.s. 2023/24 a tempo indeterminato, si tratta comunque di una procedura finalizzata al ruolo);

– è raccomandata l’immediata esecuzione di eventuali sentenze, limitatamente alle sole graduatorie direttamente coinvolte;

– nel caso di giudizi ancora pendenti, si indica che gli aspiranti interessati:

  1. siano  immessi in ruolo con riserva, se previsto dal relativo dispositivo giudiziario (che, dunque, garantisce l’utilità derivante dall’inclusione in graduatoria, ossia l’assunzione in ruolo);
  2. non siano immessi in ruolo e abbiano il posto accantonato in attesa della sentenza, se il dispositivo giudiziario non garantisce l’utilità derivante dall’inclusione in graduatoria (come detto sopra).

Presentazione istanze

Alla luce delle indicazioni fornite dalle istruzioni operative, possono presentare istanza per partecipare alle procedure suddette (vedi primo paragrafo):

  • gli aspiranti inclusi con riserva in seguito a contenzioso e il cui dispositivo giuridico garantisca l’utilità derivante dall’inclusione in graduatoria

Nello specifico, i predetti aspiranti:

  1. se inclusi in GaE e/o GM concorsuale, potrebbero essere “convocati” (in base al numero di posti e alla posizione in graduatoria dell’interessato), con apposito avviso pubblicato dall’USR di riferimento, ai fini della presentazione della domanda online per la scelta, in ordine di preferenza, dell’abbinamento province-classe di concorso/tipo di posto (è convocato un numero di aspiranti maggiore rispetto ai posti autorizzati, in modo da far fronte ad eventuali rinunce); L’intera proceduraGuida per immagini presentazione domanda
  2. se inclusi in GaE e/o GM concorsuale, potrebbero presentare l’istanza per partecipare alla Call veloce (al termine delle immissioni in ruolo ordinarie, se residuano posti); La procedura
  3. se inclusi nelle GPS sostegno prima fascia, potrebbero presentare l’istanza per partecipare alla procedura straordinaria di assunzione sui posti di sostegno rimasti vacanti e disponibili, al termine delle sopra riportate operazioni (l’istanza). La procedura

Quanto agli aspiranti inclusi con riserva in seguito a contenzioso e il cui dispositivo giuridico non garantisca l’utilità derivante dall’inclusione in graduatoria, per i quali sarà accantonato il posto, non è indicato se gli stessi possano comunque presentare domanda, con successivo controllo di quanto previsto dal dispositivo medesimo (in tal caso, per la presentazione dell’istanza o meno è opportuno che l’aspirante si informi con l’USR di interesse e/o con i sindacati).

Immissioni in ruolo docenti 2022: 94.130 assunzioni, ok del MEF. Ecco da quali GRADUATORIE: 22mila in Lombardia, 5mila in Campania 

Immissioni in ruolo docenti 2022: la procedura sarà su Istanze online. GUIDA alla scelta della provincia. Avvisi USR

Immissioni in ruolo docenti 2022, dal concorso 2016 a quello del 2020, dalla call veloce alla GPS sostegno: tutte le graduatorie da cui si può essere assunti

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur