Argomenti Chiedilo a Lalla

Tutti gli argomenti

Immissioni in ruolo docenti, anche gli idonei in graduatoria dovranno scegliere la provincia? [VIDEO]

WhatsApp
Telegram

Una delle domande più frequenti relative alle immissioni in ruolo è la posizione degli idonei presenti nelle graduatorie di merito: dovranno scegliere la provincia? Lo dovranno fare subito?

Si tratta di un tema affrontato nel corso del Question Time del 15 luglio in diretta su Os Tv. Durante lo speciale, a rispondere a questa e alle altre domande più frequenti è stata Chiara Cozzetto, segretaria nazionale dell’Anief.

Secondo la sindacalista, per sapere se anche gli idonei dovranno produrre domanda e scegliere la provincia, bisogna attendere le indicazioni degli uffici scolastici regionali.

Dipende all’organizzazione dei turni di nomina dell’USR“, spiega Cozzetto, che prosegue: “alcuni, come l’Usr Lazio, hanno deciso di invitare a compilare e dunque ordinare le province a tutti i candidati inseriti nelle graduatorie di merito e dunque anche gli idonei in questo caso“.

Magari un’altra regione ha fatto una decisione diversa, spiega la sindacalista Anief, magari i primi 100 in posizione utile“.

Quindi, in definitiva,  conclude Chiara Cozzetto, dipende tutto dall’Ufficio scolastico regionale che gestisce la procedura”.

QUESTION TIME

Concorso ordinario secondaria 2020, le graduatorie: vincitori, idonei, posti vuoti. AGGIORNATO

Le immissioni in ruolo, ai sensi dell’articolo 399, comma 1, del D.lgs. 297/94, avvengono attingendo per il 50% da graduatorie ad esaurimento (GaE) e per il 50% da graduatorie di merito (GM) concorsuali.

CONTINGENTE COMPLESSIVO REGIONALE

In base allo schema generale, emerge un numero di posti elevato per le assunzioni relativi alla Lombardia, ad esempio , che avrà poco più di 22 mila posti.

Nel caso in cui:

  • la graduatoria di un concorso (per titoli ed esami) sia esaurita e rimangano posti ad esso assegnati, questi si aggiungono a quelli attribuiti alla corrispondente GaE; tali posti sono reintegrati in occasione della procedura concorsuale successiva (articolo 399, comma 2, D.lgs. 297/94, per tutti i gradi di istruzione);
  • la graduatoria ad esaurimento sia esaurita o non sufficientemente capiente, per i posti ad essa assegnati si procede a nomina dalle graduatorie concorsuali (art. 17/1 del D.lgs. 59/2017 per la scuola secondaria e art. 4, comma 1-ter, del DL 12 n. 87/2018, convertito in legge n. 96/2018 per la scuola dell’infanzia e primaria).

Precisiamo che il 50% dei posti destinati alle graduatorie di merito concorsuali, in seguito alle diverse procedure svoltesi nel tempo, sono a loro volta suddivisi, con percentuali differenti, tra le varie GM interessate.

WhatsApp
Telegram
Chiedilo a Lalla

Invia il tuo quesito a [email protected]
Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur