Immissioni in ruolo docenti 2023, si attinge da GaE e GM. Percentuali posti e ordine scorrimento graduatorie concorsuali

Quali graduatorie di merito, relative alla scuola dell’infanzia/primaria e secondaria, saranno utilizzate per le immissioni in ruolo a.s. 2023/24? Secondo quali percentuali? Come procedere in caso di GaE o GM esaurite?

Immissioni in ruolo 2023/24

Anche per l’a.s. 2023/24, le immissioni in ruolo ordinarie saranno seguite, qualora residuino posti di sostegno, da una fase straordinaria di assunzione da GPS prima fascia sostegno e relativi elenchi aggiuntivi.

Le immissioni in ruolo si svolgono in via ordinaria, ai sensi dell’art. 399/1 del D.lgs. 297/94, attingendo per il 50% da GaE e per il 50% da GM. Al termine di tali assunzioni nella provincia/regione di inclusione in GaE e/o GM, si svolge la Call veloce, rientrante anch’essa nella fase ordinaria e consistente nella possibilità di essere assunti in una provincia/regione diversa da quella di inclusione in GaE e/o GM, sui posti rimasti vacanti e disponibili in ciascun anno scolastico dopo le predette ordinarie operazioni

Il 50% di posti destinato alle graduatorie di merito concorsuali è suddiviso tra le varie GM esistenti, secondo diverse percentuali, come di seguito riportato.

Scuola secondaria

Queste le GM di assunzione per la scuola secondaria di primo e secondo grado, l’ordine e le relative percentuali di posti spettanti:

  1. GM 2016 (per gli idonei le GM non sono più vigenti, mentre i vincitori mantengono il diritto all’assunzione): tutti i posti vacanti e disponibili destinati ai concorsi;
  2. GM 2018 (più fascia aggiuntiva): per l’a.s. 2023/24, il 60% dei posti che residuano dalle assunzioni da GM 2016; quindi si procede ad assumere dalle GM 2018, soltanto se restano posti non attribuiti dalle GM 2016;
  3. GM concorso straordinario 2020  e GM concorso ordinario 2020al termine delle immissioni in ruolo da GM 2016 e da GM 2018 (compresa la fascia aggiuntiva), come prevede il DL n. 126/2019, convertito in legge n. 159/2019, i posti residuati da tali procedure (compresa la quota non assegnata dalla GaE e confluita nella quota assegnata ai concorsi) sono suddivisi al 50% tra il concorso straordinario 2020  e il concorso ordinario di cui al DD n. 499/2020. 

Precisiamo che:

  • le graduatorie di merito del concorso ordinario 2020, sono state integrate con gli aspiranti idonei, ossia con coloro i quali hanno superato le prove concorsuali ma non sono rientrati nel numero dei posti banditi (il riferimento normativo è l’articolo 47, comma 11, del DL n. 36/2022, convertito in legge  n. 79/2022);
  • le graduatorie di merito dei concorsi ordinari 2020, ivi comprese quelle relative alle discipline STEM nella secondaria, sono diventate ad esaurimento, nel senso che tutti i vincitori e idonei saranno assunti in ruolo, sebbene dall’a.s. 2024/25 le stesse (GM) saranno utilizzate dopo le graduatorie dei nuovi concorsi PNRR, nei limiti dei posti autorizzati per il ruolo.

Per le graduatorie STEM, inoltre, nelle istruzioni operative (Allegato A) riguardanti le immissioni in ruolo a.s. 2022/23, il Ministero ha precisato l’ordine di assunzione dalle medesime:

  • vincitori STEM 2021 (se ancora da assumere)
  • vincitori STEM 2022
  • idonei STEM 2021
  • idonei STEM 2022

Scuola dell’infanzia e primaria

Quanto alla scuola dell’infanzia e primaria, le GM di assunzione,  l’ordine e le relative percentuali di posti spettanti sono quelli di seguito indicati:

  1. GM 2016 (per gli idonei le GM non sono più vigenti, mentre i vincitori mantengono il diritto all’assunzione): tutti i posti vacanti e disponibili destinati ai concorsi;
  2. GM straordinario 2018 (più fascia aggiuntiva): il 50% dei posti residuati dalle assunzioni da GM 2016;
  3. GM ordinario 2020: il 50% dei posti residuati dalle assunzioni da GM 2016 e comunque il residuo dei posti rimasti vacanti a seguito dello scorrimento della graduatoria del suddetto concorso straordinario 2018.

Precisiamo che:

  • le graduatorie di merito del concorso ordinario 2020, sono state integrate con gli aspiranti idonei, ossia con coloro i quali hanno superato le prove concorsuali ma non sono rientrati nel numero dei posti banditi (il riferimento normativo è l’articolo 36, comma 2-ter, del DL n. 21/2022, convertito in legge n. 51/2022)
  • le graduatorie di merito dei concorsi ordinari 2020, ivi comprese quelle relative alle discipline STEM nella secondaria, sono diventate ad esaurimento, nel senso che tutti i vincitori e idonei saranno assunti in ruolo, sebbene dall’a.s. 2024/25 le stesse (GM) saranno utilizzate dopo le graduatorie dei nuovi concorsi PNRR, nei limiti dei posti autorizzati per il ruolo.

Graduatorie esaurite o incapienti

Sia per la scuola dell’infanzia/primaria che per la secondarianel caso in cui:

  • la graduatoria di un concorso (per titoli ed esami) sia esaurita e rimangano posti ad esso assegnati, questi si aggiungono a quelli assegnati alla corrispondente GaE; tali posti vanno reintegrati in occasione della procedura concorsuale successiva (articolo 399, comma 2, D.lgs. 297/94, per tutti i gradi di istruzione);
  • la graduatoria ad esaurimento sia esaurita o non sufficientemente capiente, per i posti ad essa assegnati si procede a nomina dalle graduatorie concorsuali (art. 17/1 del D.lgs. 59/2017 per la scuola secondaria e art. 4, comma 1-ter, del DL n. 87/2018, convertito in legge n. 96/2018 per la scuola dell’infanzia e primaria).

Immissioni in ruolo docenti 2023, ecco come si svolgeranno. Novità per compilazione della domanda [LO SPECIALE]

Exit mobile version