Immissioni in ruolo docenti 2023: prima call veloce subito dopo assunzioni da GaE e GM, straordinaria da GPS probabile a fine agosto [VIDEO]

WhatsApp
Telegram

Sonia Cannas, durante il Question Time di Orizzonte Scuola, ha delineato il quadro che riguarda la call veloce per il prossimo anno scolastico.

Cos’è la call veloce e perché ce ne saranno due

La call veloce è stata istituita con con decreto legge n. 29 del 29 ottobre 2019 n. 126. Si tratta di una procedura “per chiamata”, che permette di mettere a disposizione i posti rimasti vacanti dopo la fase ordinaria delle immissioni in ruolo, per aspiranti di altre province/regioni disposti ad accettarli e a trasferirsi, con relativi vincoli.

A questa call veloce ordinaria per il 2023/24 si aggiunge la call veloce “straordinaria”, perché sarà successiva allo scorrimento delle GPS sostegno prima fascia e relativi elenchi aggiuntivi.

Dettagli della procedura straordinaria

La procedura straordinaria, in vigore solo per l’anno scolastico 2023/24, ha l’obiettivo di coprire i posti vacanti e disponibili dopo le assunzioni ordinarie da Graduatorie ad Esaurimento (GaE) e Graduatorie d’Istituto (GM). Le assunzioni avverranno a tempo determinato dalla prima fascia dei GPS di sostegno e dai relativi elenchi aggiuntivi, con l’obiettivo di un inserimento definitivo nel ruolo.

Il meccanismo della Call veloce “ordinaria”

Se rimangono posti disponibili dopo le assunzioni da GaE e GM, si passa alla Call veloce “ordinaria”, che prevede l’assunzione nel ruolo in province o regioni diverse da quelle delle relative graduatorie (GaE e GM), per i posti che non è stato possibile assegnare della provincia o regione corrispondente perchè non ci sono più aspiranti disponibili ad accettare.

La procedura permetterà dunque l’assunzione

  • in una regione diversa per gli aspiranti inclusi nelle GM (è possibile indicare più province di un’unica regione)
  • in una provincia o regione diversa per gli aspiranti inclusi nelle GaE (questi ultimi, infatti, possono partecipare alla procedura in una regione diversa rispetto a quella della provincia di inclusione in GaE ovvero in una provincia diversa della medesima regione in cui è ubicata la provincia di inserimento in GaE). Gli aspiranti inseriti nella I fascia delle GaE in due province scelgono, comunque, una sola regione.

La call veloce ordinaria è successiva alla fase ordinaria di assunzioni, quindi potrà essere attivata già a fine luglio – primi giorni di agosto.

Il meccanismo della Call veloce “straordinaria”

Possono partecipare alla Call veloce “straordinaria” gli aspiranti che hanno partecipato alla procedura di assunzione straordinaria nella provincia di inclusione e non hanno ricevuto proposta di nomina né hanno rinunciato all’incarico ottenuto. Al contrario, non possono partecipare gli aspiranti che non hanno partecipato alla procedura di assunzione nella provincia di inclusione o hanno rinunciato all’incarico ottenuto.

Tra i docenti che hanno rinunciato all’incarico, la FLCGIL avverte “Attenzione! Coloro che non ottengono una nomina nella loro provincia avendo omesso delle preferenze per posti che erano disponibili non saranno ammessi alla call veloce in quanto risultano rinunciatari.”

Come partecipare e dove

Per partecipare alla Call Veloce “straordinaria”, gli aspiranti devono presentare domanda in modalità telematica entro 48 ore dall’apertura delle funzioni.

Sarà l’Ufficio Scolastico a indicare i termini di apertura nonché i posti rimasti disponibili.

Nella domanda, è possibile scegliere la provincia (o le province della medesima regione, anche diversa da quella di inserimento nelle GPS) per le quali intende partecipare alla procedura.-

Call veloce straordinaria probabile a fine agosto

La call veloce è successiva alla fase straordinaria di assunzioni da GPS sostegno prima fascia ed elenco aggiuntivo, quindi verosimilmente nella seconda metà di agosto.

Immissioni in ruolo docenti 2023, ecco come si svolgeranno. Novità per compilazione della domanda [LO SPECIALE]

La consulenza

È possibile inviare un quesito a [email protected] (non è assicurata risposta individuale, ma la trattazione di tematiche generali). È possibile seguire gli aggiornamenti tramite il tag Immissioni in ruolo

WhatsApp
Telegram

Prova orale concorso docenti secondaria 1° e 2° grado: come affrontarla in maniera efficace. III edizione, con esempi e UdA