Immissioni in ruolo docenti 2023, notifiche sull’app IO e procedura semplificata per le rinunce. Le novità

WhatsApp
Telegram

Una procedura più intuitiva e semplificata che potrebbe senz’altro aiutare a velocizzare le operazioni. Sono le prime impressioni dopo l’incontro avvenuto nella mattina del 9 giugno fra il Ministero dell’Istruzione e del Merito e le organizzazioni sindacali, per quanto riguarda il nuovo sistema per le nomine in ruolo del personale docente.

Le domande telematiche saranno compilabili su Istanze on line nel periodo che sarà appositamente indicato dal Ministero.

A spiegare la procedura e le novità introdotte è la Uil Scuola Rua in un report molto interessante.

APP IO – Una novità importante è quella legata al fatto che il sistema si integrerà con l’App IO. Il docente interessato potrà richiedere di ricevere notifiche dall’App per essere avvisato, ad esempio, che è aperto il turno di nomine per le immissioni in ruolo.

MODIFICA DATI PERSONALI – Entrando nell’istanza inoltre sarà possibile modificare e/o integrare i propri dati personali senza dover cercare in altre sezioni del sistema Istanze on line.

PREFERENZE – Inoltre, per spostare in modo più semplice ed immediato le proprie preferenze, il sistema prevedere l’utilizzo del drag and drop (trascinamento).

CLASSI DI CONCORSO/TIPI DI POSTO VISIBILI – Quest’anno il sistema prevede che accanto ad ogni insegnamento presente nella propria istanza sarà visualizzata un’icona riferimento. Questo dovrebbe evitare la confusione che c’è stata negli scorsi anni su alcune tipologie di posto come, ad esempio, per gli insegnamenti differenziati (Montessori, Agazzi, Pizzigoni).

RINUNCE – Un altro aspetto positivo è quello che è stata semplificata anche la modalità per rinunciare a una provincia, un insegnamento o tipo di posto. Spiega la Uil Scuola:
– Per gli insegnamenti differenziati (ad es. Montessori, Agazzi, Pizzigoni) il sistema consentirà attraverso un menu a tendina di poter esprimere la rinuncia simultanea per tutte le province che appaiono nella propria istanza.
– Per le altre classi di concorso e tipi di posto, diversamente, l’eventuale rinuncia dovrà essere effettuata singolarmente.
– Il docente, comunque, potrà sempre ripristinare la situazione iniziale cliccando semplicemente sulle icone presenti in piattaforma.
– In ogni caso il sistema attraverso un pop up avviserà il docente che la rinuncia corrisponde irrevocabilmente a rinuncia, questo per salvaguardare una scelta più consapevole.
– Una volta inoltrata l’istanza sarà sempre possibile annullarne l’inoltro per effettuare modifiche ed integrazioni.
– Nell’immediato sarà possibile scaricare e visualizzare il pdf dell’istanza prodotta.

Le novità presentata sulla procedura di immissioni in ruolo, dunque, rispecchierebbe quanto previsto dal piano semplificazione voluto dal Ministro Valditara

https://www.orizzontescuola.it/immissioni-in-ruolo-docenti-2023-previste-56-mila-da-quali-graduatorie-e-con-quale-ordine-tutte-le-info-lo-speciale/

WhatsApp
Telegram

Percorsi abilitanti riapertura straordinaria 60 cfu. Scadenza adesioni 24 giugno. Contatta Eurosofia