Immissioni in ruolo docenti 2023, le surroghe: ad agosto ancora scorrimento di GaE e GM su rinunce. Obiettivo: coprire tutti i posti autorizzati

WhatsApp
Telegram

Immissioni in ruolo docenti anno scolastico 2023/24: nella timeline pensata dal Ministero manca un tassello, o meglio il Ministero ha predisposto il tutto per minimizzare questo passaggio ma esso deve pur sempre essere previsto e affrontato. Conclusa la fase ordinaria delle assunzioni da GaE e concorsi, si passa infatti alla call veloce, la cui domanda è prevista da oggi fino alle 12 del 31 luglio.

Gli Uffici Scolastici lavoreranno ancora alla fase 1 e 2 delle immissioni in ruolo docenti per l’anno scolastico 2023/24

La risposta è affermativa, anche se i tempi sono molto ristretti per fare in ordine tutte le operazioni.

La fase ordinaria delle assunzioni – 50% da GaE 50% concorsi – si è svolta in una manciata di giorni, a causa del ritardo nella pubblicazione del decreto di autorizzazione dei 50.807 posti previsti per il 2023/24.

Inoltre il Ministero ha fornito agli Uffici Scolastici solo il limite numerico massimo di assunzioni per regione (allegato B), lasciando agli uffici Scolastici l’onere di ripartire i posti in base alla capienza delle graduatorie e alle esigenze – derivate anche dallo storico degli anni precedenti, con recuperi a favore delle GM – territoriale. Questo modo di procedere ha l’obiettivo di non perdere posti e di assicurare la copertura di tutti i posti autorizzati.

Non conosciamo ancora la suddivisione nazionale tra posti comuni e di sostegno, anche se il primo numero lo ha fornito proprio il Ministero. A conclusione delle procedure di assunzione sui posti di sostegno, il numero dei nuovi docenti di ruolo dovrebbe essere di 18mila.

Siamo alla call veloce ordinaria

Rispetto alla timeline prevista dall’allegato A al Decreto n. 138 del 13 luglio 2023 siamo alla call veloce ordinaria, nella quale vengono proposti agli aspiranti non assunti di GaE e concorsi i posti ancora vuoti in altre province e regioni.

Non abbiamo ancora i dati definitivi, ma rispetto agli anni precedenti è andata meglio per i posti comuni (era un’occasione prima di destinare le assunzioni dal concorso ordinario 2020 in coda ai nuovi concorsi PNRR, e in ogni caso si tratta di assunzione regionale), meno per il sostegno perchè gli aspiranti attendono lo scorrimento delle GPSA sostegno prima fascia ed elenco aggiuntivo e poi eventualmente aderire alla call veloce sui posti residui, se ce ne saranno. La domanda per la mini call veloce è prevista dal 9 all’11 agosto. AVVISO Ministero

Ancora nomine in ruolo sui posti vuoti per rinuncia

In questi giorni però si verificano anche delle rinunce a posti assegnati da GaE e concorsi. Sui posti lasciati vuoti (la rinuncia alla nomina è definitiva e irrevocabile; pertanto, i candidati che presenteranno la dichiarazione di rinuncia non saranno oggetto di ulteriori successivi scorrimenti della medesima graduatoria ai fini dell’immissione in ruolo, né per l’anno scolastico 2023/24 né per gli anni scolastici successivi) si potrà procedere con le surroghe, ossia lo scorrimento di GaE e concorsi fino al completo esaurimento dei posti a disposizione.

Le date variano in ogni Ufficio Scolastico. L’USR Campania ad es. nell’informativa fornita ai sindacati ha indicato il periodo 20 – 25 agosto, quindi prima dell’attribuzione delle supplenze “è stata data dal Ministero dell’Istruzione e del Merito la precisa indicazione di potere procedere a tutti gli scorrimenti possibili per le immissioni in ruolo a seguito di eventuali rinunce. Tale operazione dovrebbe svolgersi presumibilmente tra il 20 e il 25 agosto, quindi prima che si avvii la procedura delle Gps.”

Così ad es. il Piemonte “Infine, sulla base dei posti rimasti vacanti e disponibili all’esito della procedura informatizzata di reclutamento di cui sopra, per effetto delle rinunce dei candidati individuati, per le tipologie di posto e classi di concorso interessate, con presenza di candidati nelle relative G.M., si procederà allo scorrimento delle stesse fino ad esaurimento del relativo contingente o delle GM stesse.”

Il Veneto invece ha già avviato le surroghe per tante classi di concorso. Ecco l’avviso

Alla fine il totale nazionale dovrà essere 50.807.

Immissioni in ruolo docenti 2023: tutti i posti ancora da assegnare da GPS sostegno e mini call veloce, straordinario bis e surroghe [LO SPECIALE]

WhatsApp
Telegram

Prova orale concorso docenti secondaria 1° e 2° grado: come affrontarla in maniera efficace. III edizione, con esempi e UdA