Immissioni in ruolo docenti 2023, chi ha ricevuto nomina non può partecipare alla call veloce

WhatsApp
Telegram

L’aspirante destinatario di nomina in ruolo non può partecipare alla successiva procedura per chiamata, la cosiddetta call veloce.

Immissioni in ruolo ordinarie da GaE e concorsi + Call veloce

Le operazioni di immissioni in ruolo ordinarie si avviano ormai verso la conclusione. Sui posti residui dallo scorrimento di GaE e concorsi è stata infatti avviata la Call veloce (procedura per chiamata)  di cui all’articolo 2 del Decreto ministeriale n. 25 dell’8 giugno 2020

Gli aspiranti possono presentare l’istanza per ciascuna graduatoria di provenienza per i posti di una o più province di una sola regione, al fine dell’assunzione a tempo indeterminato in territori diversi da quelli di pertinenza delle graduatorie di riferimento.

Quando presentare domanda

Come si legge nell’Avviso del MIM, il periodo per la presentazione delle domande di partecipazione alla call veloce ordinaria è il seguente: ore 9.00 del 27 luglio 2023-ore 12.00 del 31 luglio 2023. Precisiamo che la call veloce è definita ordinaria per distinguerla da quella straordinaria che si svolgerà per il 2023/24 (vedi di seguito).

Chi può e chi non può partecipare

Ai sensi del DM 25/2020, per la call veloce ordinaria che riguarda i docenti inclusi in GaE e GM

  • possono partecipare gli aspiranti che non siano già di ruolo e non abbiano ricevuto una proposta di assunzione per l’a.s. di riferimento (ossia per il 2023/24);
  • non possono partecipare gli aspiranti già di ruolo;
  • non possono partecipare gli aspiranti già destinatari di proposte di assunzione a tempo indeterminato in ciascun anno scolastico di riferimento.

Approfondisci leggendo: Immissioni in ruolo docenti 2023, Call veloce ordinaria dal 27 luglio: chi partecipa, quando e come. Vincolo triennale e deroghe

Quesito

Una nostra lettrice chiede quanto segue:

Ho rifiutato il ruolo in fase 2 da GM straordinario 2020, posso partecipare a call veloce in altra regione? Mi sembra che la decadenza graduatoria avvenga dal 1 settembre, è corretto?

Premesso che la partecipazione alla procedura non è legata alla decadenza dalla graduatoria (la lettrice sarà depennata, com’è consapevole la stessa, in quanto rinunciataria), la risposta è negativa: non può partecipare alla call veloce in quanto è stata destinataria di proposta di nomina, poi rifiutata, per l’a.s. riferimento (ossia per il 2023/24). Al riguardo il succitato DM 25/2020 (art. 2 – comma 4) è chiaro: Sono esclusi dalla procedura i soggetti già di ruolo ovvero già destinatari di proposte di assunzione a tempo indeterminato in ciascun anno scolastico di riferimento … 

Call veloce straordinaria

Per completezza di informazione, ricordiamo che, nell’avviso del MIM sopra citato, è indicato anche il periodo di presentazione delle domande per la partecipazione alla call veloce straordinaria.

La call veloce straordinaria si svolgerà nel caso in cui residuino posti ancora vacanti e disponibili dopo l’assegnazione degli incarichi finalizzati al ruolo da GPS sostegno prima fascia e relativi elenchi aggiuntivi. Anche in tal caso, partecipando alla call veloce, gli aspiranti possono ottenere i predetti incarichi in territori diversi da quelli di pertinenza delle relative GPS prima fascia sostegno e relativi elenchi aggiuntivi (per i soli aspiranti inclusi a pieno titolo).

Il periodo di presentazione delle istanze indicato dal Ministero è il seguente: ore 9.00 del 9 agosto 2023 -ore 9.00 dell’11 agosto 2023.

Immissioni in ruolo docenti 2023, guida alla fase 2 e call veloce ordinaria [LO SPECIALE]

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri