Immissioni in ruolo docenti 2020, chi NON potrà partecipare alla ‘call veloce’

WhatsApp
Telegram

Le immissioni in ruolo 2020/21 sono costituite da due procedure: ordinaria e straordinaria. Sui posti che rimangono vacanti e disponibili in ciascun anno scolastico, dopo le operazioni ordinarie di assunzione a tempo indeterminato, verrà effettuata la procedura per chiamata veloce.

Le istanze saranno disponibili per via telematica per 5 giorni nel periodo compreso tra il 28 agosto 2020 e il 1 settembre 2020.

Esclusi dalla procedura straordinaria i docenti già di ruolo, o quelli già individuati per la nomina dal 01-09-2020.

Immissioni in ruolo 2020/21: procedura ordinaria e straordinaria (call veloce)

Le immissioni in ruolo dell’anno scolastico 2020/21 prevedono una novità per gli insegnanti: sono state autorizzate dal MEF 84.808 assunzioni ma è possibile (anzi probabile) che numerosi posti siano stati assegnati a province e classi di concorso in cui non ci sia il numero sufficienti di insegnanti a coprirli tutti.

Per evitare che questi posti vadano dispersi aumentando il fenomeno della ‘supplentite’, nel decreto Legge 126/2019 convertito con modificazioni nella Legge 20 dicembre 2019, è stata prevista una procedura straordinaria di immissioni in ruolo: la “chiamata veloce”.

Immissioni in ruolo ordinarie

Da Gae e concorsi 2016 e 2018 + fasce aggiuntive, la fase si concluderà entro il 26 agosto.

Procedura straordinaria, chiamata veloce dal 27 agosto

Sui posti che rimangono vacanti e disponibili in ciascun anno scolastico dopo le operazioni di assunzione a tempo indeterminato disposte ai sensi della normativa vigente. Tali posti potranno essere assegnati ai docenti iscritti nelle graduatorie ad esaurimento o nelle graduatorie di concorso che decideranno di spostarsi volontariamente anche in altra regione rispetto a quella di pertinenza della medesima graduatoria.

Il Ministero ha pubblicato un apposito decreto che disciplina le operazioni.

Cosa fanno gli USR

“Contano” quanti posti sono rimasti non coperti, cancellando dal sistema i docenti che hanno rinunciato all’immissione in ruolo e gli aspiranti già  destinatari di proposte di assunzione a tempo indeterminato nel corso delle operazioni ordinarie.

Gli uffici comunicano sul sito i posti rimasti vacanti e disponibili e li inseriscono nella piattaforma al fine di consentire ai docenti aventi titolo di presentare istanza.

Gli uffici accantonano i posti per i vincitori del concorso straordinario per il ruolo che avranno retrodatazione giuridica dal 1° settembre 2020, nonchè per i vincitori del concorso ordinario infanzia primaria e ordinario secondaria.

Tabelle contenenti i posti relativi alle procedure concorsuali recentemente avviate che dovranno essere accantonate per l’a.s. 2020/21 nell’ambito della procedura assunzionale per chiamata (allegati Callegato D ed allegato E).

Domande dei docenti ed elenchi

Le istanze saranno disponibili per via telematica per 5 giorni nel periodo compreso tra il 28 agosto 2020 e il 1 settembre 2020.

Nel caso in cui gli elenchi non contengano un numero sufficiente di aspiranti provenienti dalle GAE per la copertura dei relativi posti, si procede all’immissione in ruolo attingendo dalle altre graduatorie e viceversa.

I dirigenti dei competenti uffici dell’USR procedono all’individuazione dei soggetti aventi titolo all’immissione in ruolo. In caso di accettazione o rinuncia sul posto individuato, l’aspirante decade dalle altre procedure di chiamata di cui al richiamato decreto. In caso di rinuncia non si dà luogo a rifacimento delle procedure già espletate, ma allo scorrimento delle posizioni dai rispettivi elenchi. Al termine della procedura, gli elenchi cessano di avere efficacia.

Vincolo quinquennale

Anche per i docenti assunti da chiamata veloce scatterà dal 1° settembre 2020 il vincolo quinquennale sulla scuola di assunzione.

Chi è escluso dalla CALL VELOCE

L’articolo 2 comma 4 del Decreto datato 08-06-2020 definisce chi è escluso dalla procedura straordinaria/chiamata veloce di immissione in ruolo per l’anno scolastico 2020/21:

Sono esclusi dalla procedura i soggetti già di ruolo ovvero già destinatari di proposte di assunzione a tempo indeterminato in ciascun anno scolastico di riferimento, stante la finalizzazione della procedura di chiamata, disciplinata dal presente decreto, alla riduzione dei contratti a tempo determinato, ai sensi dell’articolo 1, comma 17-bis, primo periodo del Decreto legge“.

Quindi, ribadiamo, sono esclusi dalla call veloce:

  • i docenti già di ruolo;
  • i docenti già individuati per la nomina dal 1° settembre 2020.

Assunzioni: MEF ne autorizza 84.808 ma per coprire tutti i posti docenti potranno accettare ruolo in altra provincia e regione

Immissioni in ruolo insegnanti 2020/21, domanda per call veloce dal 28 agosto al 1° settembre

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur