Immissioni in ruolo docenti 2020/21: compilare il form su Istanze on line non assicura l’assunzione

WhatsApp
Telegram

Immissioni in ruolo docenti 2020/21: numerosi gli aspiranti alle prese con la compilazione del form su istanze online. La procedura quest’anno è informatizzata e avviene in più fasi. I docenti devono porre molta attenzione agli avvisi pubblicati sui siti internet di riferimento per ciascuna graduatoria in cui sono presenti.

Convocati in numero maggiore rispetto ai posti

Così come sempre avvenuto per le nomine in presenza,  la partecipazione alla procedura su Istanza online è finalizzata all’eventuale individuazione come destinatari di immissione in ruolo, e non assicura l’effettiva assunzione che resterà condizionata alla presenza in graduatoria in posizione utile rispetto al numero dei posti da coprire.

La possibilità di accedere alla procedura verrà consentita, in caso di graduatorie con aspiranti in numero superiore ai posti da coprire, ad un numero di
aspiranti in grado di consentire la copertura di tutti i posti in presenza di eventuali rinunce, individuazione come destinatari in più graduatorie di concorso, ecc.

Relativamente a questa ultima ipotesi, agli aspiranti presenti in più graduatorie, verrà richiesto di esprimere, in ordine di preferenza, tutte le combinazioni sede-classe di concorso alle quali possono potenzialmente aspirare.

Titolari di riserve

Potranno partecipare alla procedura in oggetto, oltre ai candidati ricompresi negli intervalli stabiliti per garantire un numero sufficiente di partecipanti alla procedura, anche quelli presenti in posizioni non utili ma che siano titolari di titoli di riserva, fatta salva la possibilità di individuazione come destinatari di nomina solo al verificarsi delle condizioni previste, ad es. capienza all’interno delle aliquote riservate per assunzioni obbligatorie nelle rispettive classi di concorso.

Rinuncia

La rinuncia su una determinata provincia corrisponderà alla definitiva ed irrevocabile rinuncia all’eventuale nomina sui posti che dovessero risultare disponibili presso tale provincia.

Per i candidati che non compileranno la propria espressione di preferenza entro i termini previsti e che si troveranno in posizione di graduatoria utile per l’immissione in ruolo, il sistema informativo procederà all’individuazione d’ufficio sui posti residuali rispetto a quelli assegnati agli aspiranti utilmente collocati in graduatoria che abbiano espresso preferenze.

Docenti già di ruolo

Qualora tra gli aspiranti invitati ad esprimere le preferenze siano presenti docenti già in possesso di un contratto a tempo indeterminato, che intendano mantenere, essi dovranno comunque accedere alla procedura Polis e r rinunciare espressamente all’eventuale proposta di individuazione riferita all’a.s.20/21.

Si chiarisce a tal proposito che,se i docenti di cui sopra non esprimessero alcuna volontà rispetto alla procedura attualmente incorso e rientrassero nei numeri autorizzati alle assunzioni ,sarebbero nominati d’ufficio.

Scelta della scuola

Dopo l’attribuzione della provincia, la scelta della sede avverrà in un secondo momento

La scelta della scuola

“Una volta ottenuta la provincia, l’aspirante tramite una nuova istanza avrà assegnata la scuola di titolarità sulla base delle preferenze espresse.

Nella domanda, l’aspirante dovrà indicare:
• fino ad un massimo di 30 scuole sedi di organico
• il comune da cui partire per lo scorrimento di tutte le sedi della provincia (obbligatorio)

Potrà indicare altresì:
• la disponibilità alla nomina su cattedra orario esterna
• la disponibilità alla nomina su scuole carcerarie, ospedaliere, CTP, liceo europeo
• l’eventuale diritto alla precedenza di cui alla L.104/92 allegando la necessaria documentazione prevista”

Assegnazione della sede

Guida CISL : Il sistema assegna la scuola secondo l’ordine indicato dall’aspirante nella domanda e in base alle disponibilità presenti.

I docenti che non presentano la domanda o i docenti non soddisfatti sulle preferenze espresse a domanda saranno assegnati d’ufficio in coda al trattamento a domanda, a partire dalla prima sede disponibile secondo l’ordine del bollettino, e su tutte le COE e le tipologie di scuole presenti residuali.

le domande degli aspiranti saranno trattate nel seguente ordine:
• Graduatorie GM 2016 con precedenza
• Graduatorie GM 2016 senza precedenza
• Graduatorie GM 2018 con precedenza
• Graduatorie GM 2018 senza precedenza
• fascia aggiuntiva di cui all’art. 1, c. 18 bis, L.159/19 con precedenza
• fascia aggiuntiva di cui all’art. 1, c. 18 bis, L.159/19 senza precedenza
• GaE con precedenza
• GaE senza precedenza

Ricordiamo che l’assegnazione della sede è assicurata, prioritariamente, al personale che si trova nelle condizioni previste, nell’ordine, dall’art. 21, dall’art. 33 comma 6 e dall’art. 33 commi 5 e 7 della Legge 5 febbraio 1992, n. 104.

Immissioni in ruolo 2020/21, ok dal MEF per 84.808 docenti. Le istruzioni per la domanda, le regole assunzioni, le info per la call veloce [SPECIALE]

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno VIII ciclo 2023, diventa docente di sostegno: corso di preparazione, con simulatore per la preselettiva. 100 euro, a richiesta proroga di una settimana