Immissioni in ruolo dirigenti scolastici, Udir: Miur autorizza 2117 posti

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Comunicato UDIR – Udir informa che il Miur ha inviato una comunicazione ai direttori generali degli Uffici Scolastici Regionali: attraverso l’istanza, viene autorizzata l’assunzione complessiva di 2.117 dirigenti scolastici su tutto il territorio nazionale, nonché la relativa ripartizione per Regioni. Per maggiori informazioni, scrivere un’e-mail a [email protected]

Il Ministero dell’istruzione ha autorizzato, tramite istanza agli Usr, l’assunzione di 2.117 dirigenti scolastici per l’anno scolastico 2019/2020, ai sensi dell’art. 39 della legge 27 dicembre 1997, n.449.

“Il Ministero dell’Economia e delle Finanze, con nota prot. n. 15098 del 05/08/2019 (che richiama la nota del Dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato prot. n. 197169 del 5 agosto 2019), ha concesso l’autorizzazione alle assunzioni, ai sensi dell’art. 39, c. 3 bis, della Legge n. 27.12.1997, n. 449, per un numero complessivo di n. 2.117 dirigenti scolastici, dei quali n. 1.984 destinati alla procedura concorsuale di cui al DDG n. 1259/2017, n. 21 relativi all’esecuzione di provvedimenti giurisdizionali, n. 1 per una riammissione in servizio valutata positivamente dal Direttore Generale dell’USR Lombardia, n. 7 per il concorso per le scuole con lingua di insegnamento slovena e con insegnamento bilingue sloveno-italiano della regione Friuli-Venezia Giulia di cui al D.D.G. 7939 dell’ 11 luglio 2018 e n. 67 sono richieste di trattenimento in servizio ex art. 1, comma 257, della Legge n. 208/2015, valutate positivamente dai Direttori Generali competenti”.

Il Dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato ha affermato che “le richieste di trattenimento in servizio di cui all’art. 1, comma 257, della Legge n. 208/15, sono autorizzate per un singolo anno e non possono superare complessivamente per ogni beneficiario il limite massimo di tre anni” e che le assunzioni in esecuzione di provvedimenti giurisdizionali “sono da considerare “con riserva”, salvo che gli stessi non siano provvedimenti definitivi”.

Il contingente nazionale viene ripartito a livello regionale in questa maniera: USR Abruzzo: n. 17; USR Basilicata: n. 10; USR Calabria: n. 71; USR Emilia Romagna: n. 212; USR Friuli Venezia Giulia: n. 66; USR Lazio: n. 107; USR Liguria: n. 68; USR Lombardia: n. 359; USR Marche: n. 80; USR Molise: n. 13; USR Piemonte: n. 240; USR Puglia: n. 117; USR Sardegna: n. 71; USR Sicilia: n. 94; USR Toscana: n. 158; USR Umbria: n. 37; USR Veneto: n. 264.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione