Immissioni in ruolo da GPS, requisiti e modalità partecipazione. Come viene attribuito l’incarico

Stampa

Gli aspiranti inseriti nella prima fascia delle graduatorie provinciali per le supplenze (GPS) posto comune e di sostegno e nei relativi elenchi aggiuntivi possono partecipare alla procedura straordinaria di assunzione prevista dal decreto sostegni-bis (DL 73/2021, convertito in legge n. 106/2021) per il solo anno scolastico 2021/22. Attivazione procedura, requisiti e modalità di partecipazione, individuazione tramite il sistema informatico.

Attivazione procedura

La procedura straordinaria di assunzione dalle GPS prima fascia posto comune e sostegno e dai relativi elenchi aggiuntivi (come leggiamo anche nella bozza del DM attuativo delle disposizioni del decreto sostegni-bis) è attivata al termine delle immissioni in ruolo ordinarie (da GaE e GM concorsuali), qualora residuino ancora posti vacanti e disponibili, fatto salvo l’accantonamento dei posti destinati ai concorsi ordinari scuola dell’infanzia/primaria e secondaria (di cui rispettivamente al DD n. 498/2020 e DD n. 499/2020, banditi ma non ancora espletati) e al concorso STEM (DD 826/2021) classi di concorso A020 “Fisica”, A026 “Matematica”, A027 “Matematica e fisica”, A028 “Matematica e scienze” e A041 “Scienze e tecnologie informatiche”.

Requisiti di partecipazione

Ai sensi dell’articolo 59, comma 4, del DL 73/2021, convertito in legge n. 106/2021, possono partecipare alla procedura:

  1. per posto comune, i docenti iscritti nella prima fascia delle GPS o negli elenchi aggiuntivi alla stessa, che abbiano svolto su posto comune, entro l’anno scolastico 2020/2021, almeno tre annualità di servizio, anche non consecutive, negli ultimi dieci anni scolastici oltre quello in corso, nelle istituzioni scolastiche statali;
  2. per posto di sostegno, i docenti iscritti nella prima fascia delle GPS o negli elenchi aggiuntivi alla stessa.

Come si evince da quanto sopra riportato, per la partecipazione alla procedura relativa ai posti di sostegno non è necessario il requisito del servizio, richiesto invece per quella su posto comune. Per quest’ultima, inoltre, i tre anni di servizio devono essere stati svolti su posto comune.

Modalità partecipazione

La partecipazione alla procedura avviene a domanda, che va presentata telematicamente tramite Istanze Online, cui accedere con le credenziali ministeriali o con SPID.

Le istanze, come comunicato dalla nostra redazione, potrebbero essere presentate dal 2 al 12 agosto (termini comunque da confermare).

Nella domanda, che si presenta nella provincia  di iscrizione nelle GPS (ovvero elenchi aggiuntivi), gli aspiranti dichiarano:

  • di trovarsi nelle condizioni di cui all’articolo 59, comma 4, del DL 73/2021, ossia i requisiti richiesti per la partecipazione;
  • le classi di concorso o tipologie di posto per le quali intendono partecipare alla procedura;
  • l’ordine di preferenza delle istituzioni scolastiche distinto per classe di concorso e tipologia di posto. E’ possibile esprimere anche preferenze sintetiche (comuni e distretti);
  • il consenso al trattamento dei dati personali.

Individuazione aspiranti

L’individuazione degli aspiranti cui conferire l’incarico (inizialmente a tempo determinato e che nel 2022/23 diventerà a tempo indeterminato – previo superamento del periodo di prova e della prova disciplinare – con decorrenza giuridica 1° settembre 2021 o successiva, se il servizio inizia dopo), avviene nell’ambito della procedura informatizzata di conferimento delle nomine a tempo determinato, al fine di assicurare un regolare avvio delle lezioni.

Di seguito la procedura informatizzata e i passaggi che vanno dall’individuazione degli aspiranti alla comunicazione degli esiti della medesima (procedura):

  1. gli USR, attraverso il sistema informativo, indicano il numero di posti disponibili in ogni scuola, distinto per tipologia di posto e classe di concorso;
  2. gli USR, verificate le domande degli aspiranti, li assegnano alle singole scuole, attraverso una procedura automatizzata, nell’ordine delle classi di concorso o tipologia di posto e delle preferenze espresse, sulla base della posizione rivestita nella prima fascia delle GPS e, successivamente, nei relativi elenchi aggiuntivi. Prima, dunque, vengono nominati i docenti delle GPS e poi quelli degli elenchi aggiuntivi;
  3. in caso di indicazione di preferenze sintetiche, l’ordine di preferenza delle scuole all’interno del comune o del distretto è effettuato sulla base dell’ordinamento alfanumerico crescente del codice meccanografico;
  4. gli esiti dell’individuazione sono comunicati a cura degli uffici territoriali ai docenti ed alle scuole interessate.

Immissioni in ruolo 2021 da GPS prima fascia ed elenchi aggiuntivi, si parte [BOZZA DECRETO e parere CSPI]

Stampa

Didattica inclusiva attraverso alcune figure del mito greco. Corso online riconosciuto dal Ministero dell’istruzione