Immissioni in ruolo da GPS e SUPPLENZE domande attese dal 2 agosto, la piattaforma: si possono indicare fino a 100 preferenze, algoritmo assegna la scuola. NOVITÀ

Stampa

Assunzione docenti da GPS prima fascia ed elenchi aggiuntivi e conferimento delle supplenze al 31 agosto e 30 giugno: il Ministero aprirà la piattaforma la prossima settimana (occhio alle date, al momento fissate tra il 2 e 12 agosto). Il Ministero, in un incontro di carattere tecnico, ha illustrato ai sindacati il funzionamento della piattaforma su Istanze online, dalla quale gli aspiranti dovranno presentare domanda. Non ci saranno assegnazioni d’ufficio. 

Novità: unica procedura per ruoli da GPS e supplenze

Il Ministero ha deciso di concentrare in un’unica procedura le nomine per le supplenze annuali e quelle finalizzate al futuro ruolo da GPS.

La piattaforma prevede, al momento, la possibilità di presentare un’istanza unica sia per le operazioni previste per i contratti a tempo determinato per docenti assunti dalla I fascia dalle GPS, che per quelle relative alle supplenze annuali e fino al termine delle attività didattiche.

L’Amministrazione ha comunicato che sarà possibile presentare le domande già all’inizio della prossima settimana. Le date finora comunicate sono quelle tra il 2 e il 12 agosto ma non mancano le difficoltà, come il fatto che le GPS per l’anno scolastico 2021/22 non sono state ancora pubblicate, nè si ha ancora notizia degli elenchi aggiuntivi.

Assunzioni da prima fascia e da elenchi aggiuntivi GPS

Partecipazione alla procedura

D. La procedura straordinaria di assunzione da GPS è attivata a determinate condizioni oppure lo è a prescindere?

R. La procedura straordinaria di assunzione da GPS prima fascia posto comune e sostegno ed elenchi aggiuntivi è attivata, per il solo a.s. 2021/22, al termine delle immissioni in ruolo ordinarie (scheda di sintesi), qualora residuino ancora posti vacanti e disponibili, fatto salvo l’accantonamento dei posti destinati ai concorsi ordinari per la scuola dell’infanzia/primaria e secondaria (già banditi con DD 498/2020 e DD 499/2020, ma non ancora espletati) e al concorso STEM (in corso di svolgimento) di cui al DD 826/2021.

D. Come e quando si partecipa alla procedura?

R. Alla procedura si partecipa presentando domanda tramite Istanze Online. Il Ministero, con apposito Avviso, fornirà indicazioni circa il termine di presentazione delle istanze.

D. Cosa si deve dichiarare e indicare nella domanda di partecipazione?

R. Nella domanda l’aspirante dichiara (e indica): il possesso dei requisiti di partecipazione; le classi di concorso o tipologie di posto per cui intende partecipare; l’ordine di preferenza delle istituzioni scolastiche distinto per classe di concorso e tipologia di posto (è possibile esprimere anche comuni e distretti); il consenso al trattamento dei dati personali.

D. Per quale provincia può essere presentata la domanda?

R. La domanda va presentata per la provincia di inserimento nelle GPS/elenchi aggiuntivi.

D. Quali sono i requisiti di partecipazione?

R. Per partecipare alla procedura, sia per posto comune che per posto di sostegno, il requisito è l’inserimento nelle GPS di prima fascia o relativi elenchi aggiuntivi. Solo per partecipare alla procedura su posto comune, è necessario aver svolto su posto comune, entro l’anno scolastico 2020/2021, almeno tre annualità di servizio, anche non consecutive, negli ultimi dieci anni scolastici oltre quello in corso, nelle istituzioni scolastiche statali.

Mancata partecipazione, rinuncia/accettazione

D. Se non presento la suddetta domanda, che succede?

R. Non partecipa alla procedura straordinaria di assunzione, fermo restando che può essere convocato per l’attribuzione degli incarichi di supplenza da GPS.

D. Se partecipo alla procedura e poi rinuncio all’incarico, posso partecipare comunque alle convocazioni per le supplenze?

R. Si, può partecipare alle nomine a tempo determinato, a condizione che invii la rinuncia entro il termine indicato dall’ufficio territorialmente competente.

D. Nella domanda devo per forza indicare tutte le sedi/istituzioni scolastiche? 

R. No, tuttavia evidenziamo che la mancata indicazione di alcune sedi è considerata come rinuncia per le sedi non espresse.

D. Se non indico alcune sedi e/o classi di concorso/tipo di posto e sono le sole disponibili, che succede? 

R. Non le verrà attribuito l’incarico ai sensi della procedura straordinaria, tuttavia potrà partecipare alle procedure di attribuzione degli incarichi di supplenza annuali (al 31/08) e sino al termine delle attività didattiche (al 30/06).

Articolazione della procedura

D. Dopo l’assegnazione dell’incarico a tempo determinato in una delle scuole della provincia indicate nell’istanza, cosa fa il docente interessato? 

R. Svolge il percorso annuale di formazione iniziale e prova, di cui all’articolo 13 del D.lgs. n. 59/2017, al termine del quale, se valutato positivamente, sostiene una prova disciplinare.

Indicazioni delle preferenze

Gli aspiranti potranno indicare fino a 100 preferenze tra puntuali (scuole) e sintetiche (comuni e distretti) alternando scuole, comuni, distretti, posti, classi di concorso e tipologie di cattedra per le quali si concorre.

L’aspirante che rinuncia alla proposta di assunzione potrà concorrere alla successiva fase per l’attribuzione delle supplenze annuali e fino al termine delle attività didattiche.

Supplenze annuali e fino al termine delle attività didattiche

Partecipano tutti i docenti inseriti nelle graduatorie provinciali per le supplenze di prima fascia, elenchi aggiuntivi e seconda fascia.

Indicazioni delle preferenze

Gli aspiranti potranno indicare fino a 100 preferenze tra puntuali (scuole) e sintetiche (comuni e distretti) alternando scuole, comuni, distretti, posti, classi di concorso e tipologie di cattedra per le quali si concorre. Inoltre l’aspirante potrà richiedere anche spezzoni orario ed eventualmente chiedere il completamento cattedra.

N.B. Il Ministero non ha ancora pubblicato il Decreto relativo alle assunzioni da GPS prima fascia ed elenchi aggiuntivi, che ha già ricevuto il parere favorevole del CSPI LA BOZZA

La posizione dei sindacati

Il nostro sindacato – ha commenta Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief – non può accettare che la fretta possa ledere i diritti dei lavoratori al punto da far rischiare loro o di perdere l’occasione dell’agognata immissione in ruolo o addirittura di non ottenere neanche un incarico annuale. Per questo motivo la nostra delegata ha chiesto una netta separazione della presentazione delle due domande, un tempo congruo e modalità certe di pubblicizzazione delle procedure, eliminazione di qualunque limite nelle opzioni di scelta e la pubblicazione delle disponibilità utili alle due procedure per permettere ai candidati di compiere una scelta consapevole”.

GPS: dal 2 al 12 agosto presentazione domande per nomine in ruolo e supplenze. Anief: domande devono essere separate

La UIL Scuola ha segnalato all’amministrazione le seguenti criticità:

– gli aspiranti, al momento della presentazione delle domande, non avranno a disposizione l’elenco delle sedi disponibili e si troveranno a scegliere le stesso in modo casuale con il rischio, soprattutto nelle grandi province, di precludere le possibilità lavorative;

– le graduatorie GPS, epurate dagli errori derivanti dall’ultimo aggiornamento/inserimento, non sono state ancora pubblicate;

– la simultaneità di presentazione delle domande rischia di creare confusione con un elevato numero di errori che inevitabilmente comprometteranno il futuro lavorativo delle persone.

Assunzioni in ruolo da GPS e supplenze, UIL: no alla dittatura digitale

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur