Immissioni in ruolo da GPS: all’improvviso la provincia scelta per le supplenze diventa vincolante per il ruolo. Lettera

Stampa

inviata da Laura Bolli –  Sono docente di scuola primaria con specializzazione nel sostegno, nella cui graduatoria sono inserita in prima fascia. L’anno scorso al momento di compilare la domanda di inserimento nelle GPS, scelsi la provincia di Ancona perchè ci era stato detto che tali GPS avrebbero avuto durante biennale.

Ora con questo nuovo provvedimento, io, come altri docenti , mi troverei bloccata in questa provincia e costretta a rimanervici per i prossimi 4 anni (anno di prova più 3), quando io invece avevo previsto di avvicinarmi al mio partner in Emilia Romagna nel 2022 per costruire una famiglia.

La mia domanda perciò è: è possibile avanzare reclami, lamentele o sensibilizzare il MIUR a prendersi carico della libertà di scelta delle persone? é possibile fargli capire che c’è una bella differenza fra obbligo di permanenza di 2 anni, come ci era stato annunciato e obbligo di 4 o 5 anni? Non possono mettere in croce la vita personale dei docenti cambiando le regole del gioco dall’oggi al domani.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur