Immissioni in ruolo 2023 da GPS sì, ma percorso selettivo con prova finale scritta e orale. Le ipotesi

WhatsApp
Telegram

Immissioni in ruolo 2023 docenti: alla fase ordinaria di scorrimento delle GaE e delle graduatorie esistenti dei concorsi si potrebbe aggiungere una fase straordinaria che prevede lo scorrimento delle graduatorie GPS di prima e seconda fascia, con dei distinguo nel successivo percorso di formazione ma che per tutti potrebbe concludersi con prova selettiva scritta e orale.

Nulla ancora di definitivo: sono in corso le interlocuzioni tra il Ministero dell’Istruzione e del Merito e la commissione europea dell’istruzione per definire un percorso transitorio parallelo alla già prevista fase transitoria del DL 36/2022.

La prospettiva di scorrere le GPS

  • prima fascia posto comune per i docenti in possesso di abilitazione
  • prima fascia posto sostegno per i docenti specializzati
  • seconda fascia per i docenti in possesso di tre annualità di servizio

trova concordi le organizzazioni sindacali.

La proposta non è però ancora entrata nel merito. Se venisse accettata questa ulteriore fase transitoria, in parallelo al concorso della fase transitoria del DL 36/2022 bisognerebbe definire l’arco temporale entro il quale considerare valide le tre annualità di servizio, nonché le modalità del percorso formativo e soprattutto le modalità della prova finale concorsuale, che dovrebbe prevedere sia prova scritta che orale.

Di questo abbiamo parlato ieri sera con Paolo Pizzo della segreteria nazionale UIL Scuola RUA

WhatsApp
Telegram

Percorsi abilitanti: pubblicati i bandi dei 30 e 60 cfu, scadenza 5 giugno, affidati ad EUROSOFIA E.C.P. Pegaso