Immissioni in ruolo 2022/23: ordine precedenze. Domande, graduatorie e procedura assunzione. Cosa fanno docenti GaE, GM e GPS. TABELLE POSTI PER PROVINCIA

WhatsApp
Telegram
insegnante

Il Ministero dell’Istruzione ha già dato il via alle procedure per le immissioni in ruolo a.s. 2022/23.  Contingente, graduatorie, presentazione domande, call veloce, GPS.

Contingente 2022/23

Il MEF ha autorizzato 94.130 assunzioni per tutti i gradi di istruzione. Si attende adesso la pubblicazione del decreto ministeriale con i relativi allegati tecnici, tra cui le istruzioni operative finalizzate alle nomine in ruolo a.s. 2022/23. Qui i posti per regione e per provinciale e classe di concorso/tipo di posto.

Immissioni in ruolo ordinarie 22/23

Graduatorie assunzione

Le immissioni in ruolo ordinarie, ai sensi dell’articolo 399, comma 1, del D.lgs. 297/94, avvengono attingendo per il 50% da graduatorie ad esaurimento (GaE) e per il 50% da graduatorie di merito (GM) concorsuali.

Nel caso in cui:

  • la graduatoria di un concorso (per titoli ed esami) sia esaurita e rimangano posti ad esso assegnati, questi si aggiungono a quelli attribuiti alla corrispondente GaE; tali posti sono reintegrati in occasione della procedura concorsuale successiva (articolo 399, comma 2, D.lgs. 297/94, per tutti i gradi di istruzione);
  • la graduatoria ad esaurimento sia esaurita o non sufficientemente capiente, per i posti ad essa assegnati si procede a nomina dalle graduatorie concorsuali (art. 17/1 del D.lgs. 59/2017 per la scuola secondaria e art. 4, comma 1-ter, del DL 12 n. 87/2018, convertito in legge n. 96/2018 per la scuola dell’infanzia e primaria).

Precisiamo che il 50% dei posti destinati alle graduatorie di merito concorsuali, in seguito alle diverse procedure svoltesi nel tempo, sono a loro volta suddivisi, con percentuali differenti, tra le varie GM interessate.

Infanzia/primaria

Le immissioni in ruolo nella scuola dell’infanzia e primaria avvengono attingendo dalle seguenti GM e secondo le riportate percentuali:

  1. GM concorso ordinario 2016tutti i posti vacanti e disponibili destinati ai concorsi; mantengono il diritto all’assunzione solo i vincitori, per gli idonei le graduatorie sono decadute
  2. GM concorso straordinario 2018 (più eventuale fascia aggiuntiva): il 50% dei posti disponibili al netto dei posti destinati alle GM 2016 (quindi il 50% dei posti residuati dalle assunzioni da GM 2016), come previsto dall’articolo 4, comma 1-quater, del DL n. 87/2018, convertito in legge n. 96/2018 [ in sostanza si procede ad assumere dalle GM 2018, soltanto se residuano posti non attribuiti dalle GM 2016, posti dei quali solo il 50% è destinato  alla procedura in esame (GM 2018); ricordiamo che il decreto sostegni-bis, lo scorso anno, aveva incrementato tale percentuale innalzandola al 100%];
  3. GM concorso ordinario 2020 (se le GM saranno pronte): il 50% dei posti residuati dalle assunzioni da GM 2016 (quindi i posti che restano dalle GM 2016 sono suddivisi a metà tra concorso straordinario 2018 e ordinario 2020) e comunque i posti rimasti vacanti dopo le assunzioni di cui ai punti precedenti.

Secondaria 

Le immissioni in ruolo nella scuola secondaria di primo e secondo grado avvengono attingendo dalle seguenti GM e secondo le riportate percentuali:

  1. GM 2016tutti i posti vacanti e disponibili destinati ai concorsi;
  2. GM 2018 (compresa la fascia aggiuntiva): per l’a.s. 2022/23, il 60% dei posti che residuano dalle assunzioni da GM 2016 (ai sensi del D.lgs. 59/17); quindi si procede ad assumere dalle GM 2018, soltanto se restano posti non attribuiti dalle GM 2016;
  3. GM concorso straordinario 2020  e GM concorso ordinario 2020al termine delle immissioni in ruolo da GM 2016 e da GM 2018 (compresa la fascia aggiuntiva), come prevede il DL n. 126/2019, convertito in legge n. 159/2019, i posti residuati da tali procedure (compresa la quota non assegnata dalla GaE e confluita nella quota assegnata ai concorsi) sono suddivisi al 50% tra il concorso straordinario 2020  e il concorso ordinario di cui al DD n. 499/2020, come modificato dal decreto sostegni-bis e dal conseguente decreto di modifica del bando (se le GM, come detto sopra, saranno pronte).

Procedura

La procedura per le assunzioni in ruolo ordinarie, ivi compresa l’assegnazione della sede agli aspiranti aventi diritto, e’ informatizzata e prevede la presentazione di due differenti istanze, secondo tempistiche diverse, da parte dei candidati.

Sono gli USR di rispettiva competenza a gestire l’intera procedura e a fornire, conseguentemente, tutte le indicazioni relative alle disponibilità, alle “convocazioni”, alle modalità e tempistica di presentazione delle domande di partecipazione, alla procedura medesima.

Convocazioni

Gli aspiranti interessati devono seguire gli avvisi pubblicati dall’USR di interesse e aventi valore di convocazione a tutti gli effetti. Negli avvisi vengono indicati i termini di presentazione delle domande tramite Istanze Online e il numero di candidati che potranno presentarle.

Il numero di aspiranti convocati  (ossia che potranno presentare le domande) per la prima istanza per la scelta delle province-classe di concorso/tipo di posto, è superiore ai posti da assegnare in ruolo, in modo da avere un numero sufficiente di candidati, in caso di eventuali rinunce. La seconda domanda sarà presentata dagli aspiranti che hanno avuto assegnata la provincia-classe di concorso/tipo di posto.

Gli avvisi degli USR

Presentazione domande online

Di seguito le istanze, che gli aspiranti inclusi nelle diverse graduatorie di assunzione (GaE e GM), devono presentare, tramite Istanze Online (nell’ordine):

  1. la prima domanda per indicare l’ordine preferenziale di province/classe di concorso/tipo di posto (gli aspiranti delle GM scelgono, in ordine di preferenza, le province della regione in cui hanno svolto il concorso, unitamente alla classe di concorso/tipo di posto; gli aspiranti inseriti nelle GaE, invece, non scelgono la provincia, che è quella di inserimento in graduatoria, ma soltanto la classe di concorso/tipo di posto);
  2. la seconda domanda per indicare l’ordine di preferenza delle sedi/scuole disponibili in cui l’aspirante intende essere assegnato.

E’ chiaro che gli aspiranti, cui viene assegnata la provincia e la classe di concorso/tipologia di posto (per chi partecipa per più classi di concorso/tipologie di posti), all’esito della prima istanza, sono già assunti in ruolo. Con la seconda domanda sapranno la sede di assegnazione.

Procedure successive

Dopo le immissioni in ruolo effettuate secondo le sopra descritte modalità, si svolgeranno la call veloce e l’assunzione straordinaria dalle GPS prima fascia sostegno.

Call veloce

La call veloce è stata introdotta dall’articolo 1, commi 17-17septies, del DL n. 126/2019, convertito in legge n. 159/2019, a decorrere dalle assunzioni a.s. 2020/21 e sospesa per il solo a.s. 2021/22. Pertanto, per il 2022/23, la predetta procedura si svolgerà.

Nell’ambito di tale procedura, al termine delle immissioni in ruolo ordinarie da GaE e GM, qualora residuino posti vacanti e disponibili, gli aspiranti (inclusi in GaE/GM e non destinatari di proposta di assunzione per l’a.s. di riferimento) hanno la facoltà di presentare domanda per essere assunti in altra provincia o regione rispetto a quella delle graduatorie (GM e GaE) in cui sono inclusi. Approfondisci

GPS

Alle immissioni in ruolo ordinarie e alla call veloce segue la procedura straordinaria di assunzione finalizzata all’immissione in ruolo, prevista dal DL n. 73/2021, convertito in legge n. 106/2021, e prorogata dall’articolo 5-ter del DL n. 228/2021, convertito in legge n. 15/2022, limitatamente ai posti di sostegno.

In base alla citata normativa, al termine delle immissioni in ruolo, i posti di sostegno residuati dalla medesime sono assegnati, nell’a.s. 2022/23, con contratto a tempo determinato (al 31/08) agli aspiranti inclusi nella prima fascia delle GPS sostegno; l’immissione in ruolo avverrà l’a.s. successivo, previo superamento del percorso annuale di formazione e prova e della prova disciplinare.

Gli interessati presenteranno domanda nell’ambito della procedura informatizzata relativa all’assegnazione delle supplenze al 30/06 e al 31/08, quindi in una fase successiva a quella sopra descritta per le immissioni in ruolo.

Precedenze

Le precedenze previste dalla legge 104/92, ai fin dell’assegnazione della sede nell’ambito delle immissioni in ruolo ordinarie, si applicano non nella prima fase della procedura (assegnazione della provincia-classe di concorso) ma nella seconda, come leggiamo nella bozza delle istruzioni operative. Continua 

TUTTI I POSTI DISPONIBILI SU BASE REGIONALE

TUTTI I POSTI DISPONIBILI PER CLASSE DI CONCORSO E PROVINCE


Tutti i posti disponibili su sostegno dopo la mobilità

Tutti i posti disponibili per assunzioni Media dopo mobilità

Tutti i posti disponibili immissioni in ruolo Superiori dopo mobilità

Tutti i posti disponibili Infanzia e Primaria per provincia liberi dopo la mobilità

CONTINGENTE COMPLESSIVO REGIONALE

Immissioni in ruolo docenti 2022: la procedura sarà su Istanze online. GUIDA alla scelta della provincia. Avvisi USR

Immissioni in ruolo docenti 2022: TUTTI I POSTI DISPONIBILI PER PROVINCIA [SCARICA PDF] Speciale con info utili e guide

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur