Immissioni in ruolo 2021, le due proposte: per titoli e servizi o più posti ai concorsi già banditi. E per il sostegno sarà necessaria specializzazione?

Immissioni in ruolo insegnanti 2021/22, la proposta arriva dalla Lega e trova l’appoggio del Partito Democratico e di Fratelli d’Italia. Non piace invece al M5S, che punta a completare l’iter dei concorsi ordinari pur sapendo che questo significherà avere ancora moltissimi posti scoperti per le assunzioni del prossimo settembre. Una proposta che non è stata ancora incardinata in nessun provvedimento normativo ma che certamente fa discutere.