Immissioni in ruolo 2021 da GPS prima fascia ed elenchi aggiuntivi, si parte [BOZZA DECRETO e parere CSPI]

Stampa

Immissioni in ruolo docenti anno scolastico 2021/22 da Graduatorie provinciali per le supplenze GPS prima fascia ed eventuali elenchi aggiuntivi: il CSPI ha espresso le proprie indicazioni sulla bozza di decreto, il Ministero ha comunicato ai sindacati le date di apertura delle funzioni per la presentazione delle domande. Chi è interessato.

Procedura straordinaria di assunzione da GPS prima fascia ed elenchi aggiuntivi

Solo per l’anno scolastico 2021/22 il Decreto Sostegni bis ha previsto di completare le assunzioni con nomine dalle GPS prima fascia ed elenchi aggiuntivi, sia per i posti di sostegno che posti comuni.

Dopo la procedura ordinaria di immissioni in ruolo, accantonati i posti banditi per i concorsi ordinari infanzia primaria e secondaria ancora non svolti (quelli per i quali è stata presentata domanda di partecipazione entro il 31 luglio 2020), e per il concorso discipline STEM A020 Fisica, A026 Matematica, A027 Matematica e fisica, A028 Matematica e scienze e A041 Scienze e tecnologie informatiche in corso di svolgimento, si procede alla procedura straordinaria sui posti che rimangono vacanti.

Chi può essere assunto

Il docente che è collocato nella GPS di prima fascia o elenco aggiuntivo della classe di concorso per cui viene proposto il posto.

Il docente interessato deve presentare domanda su Istanze on line per esprimere il proprio interesse.

Per posto di sostegno non è necessario il requisito di servizio (solo il titolo di specializzazione)

Per posto comune è necessario essere in possesso di almeno tre annualità di servizio svolte su posto comune nella scuola statale negli ultimi dieci anni (vale anche l’anno in corso).

La presentazione della domanda

Le date devono ancora essere confermate: probabilmente sarà possibile accedere al form presente su istanze online dal 2 al 12 agosto.

Come avvengono le assunzioni

I posti saranno assegnati prima con contratto a tempo determinato e solo dopo l’anno di prova e il superamento della valutazione finale a tempo indeterminato.

La bozza del decreto per le assunzioni da GPS

Il parere del CSPI

Il CSPI invita il Ministero dell’Istruzione ad avviare una riflessione sulla necessità di individuare un percorso di reclutamento omogeneo, univoco, che non sia basato sulle nozioni o su test e definire, quindi, in tempi brevi, un sistema ordinario che dia certezze di programmazione
per la preparazione ai candidati, anche al fine di approdare a una riforma del reclutamento che metta al centro la formazione con percorsi strutturati abilitanti.

Più nel dettaglio, il CSPI osserva che il meccanismo delle due fasi di valutazione, quella del Comitato di Valutazione della scuola e quella della Commissione esterna, può assumere profili problematici. In considerazione del fatto che DS e tutor hanno elementi concreti relativi al lavoro
svolto sul campo, occorrerebbe valorizzare il ruolo del Comitato di Valutazione della scuola, almeno attribuendo al giudizio espresso dal Comitato stesso un peso significativo che sia il punto di partenza della valutazione di competenza della Commissione.

Il CSPI ritiene che l’urgenza di avviare l’anno scolastico con tutti i docenti in cattedra, per consentire un inizio il più possibile ordinato della scuola in presenza nel permanere dell’emergenza da pandemia Covid-19, richieda di adottare misure straordinarie che siano rapide e semplificate. A tale proposito, a fronte di una procedura piuttosto gravosa, sarebbe stato opportuno individuare una forma alternativa alla doppia valutazione con procedure distinte e realizzare la conferma in ruolo da parte del dirigente scolastico, tenuto conto del parere del Comitato di Valutazione.

Il CSPI, inoltre, ritiene che sarebbe opportuno all’art. 8 togliere i riferimenti ai programmi dei concorsi ordinari e inserire solo quelli relativi alle Indicazioni Nazionali con l’obiettivo di uniformare la prova che si sostiene dinanzi al Comitato di Valutazione con quella che si sostiene dinanzi alla Commissione esterna. Si rileva, inoltre, l’eccessiva gravosità delle procedure per le costituzione delle commissioni d’esame esterne, costituite da personale non retribuito.

La bozza del decreto per le assunzioni da GPS

Stampa

Didattica inclusiva attraverso alcune figure del mito greco. Corso online riconosciuto dal Ministero dell’istruzione