Immissioni in ruolo 2021 da concorso straordinario, retrodatazione giuridica 1° settembre 2020 ad alcuni docenti. Chiarimenti USR

Stampa

Le immissioni in ruolo ordinarie a.s. 2021/22 sono ormai concluse (o quasi), mentre e’ in corso di svolgimento la presentazione delle domande per partecipare alle assunzioni straordinarie dalla prima fascia delle graduatorie provinciali per le supplenze (GPS) posto comune e di sostegno e relativi elenchi aggiuntivi e per partecipare all’assegnazione delle supplenze al 30/06 e al 31/08.

Alcuni docenti assunti nell’ambito della fase ordinaria avranno la retrodatazione giuridica al 1° settembre 2020. Vediamo chi sono, ricordando dapprima come sono avvenute le assunzioni ordinarie 2021/22 da GaE e GM per la scuola secondaria.

Immissioni in ruolo ordinarie a.s. 2021/22

Scuola secondaria di primo e secondo grado

Nell’ambito del 50% dei posti destinati alle GM (l’altro 50% è destinato alle GaE), si attinge dalle medesime (GM) secondo l’ordine e le percentuali seguenti:

  1.  GM 2016: tutti i posti vacanti e disponibili destinati ai concorsi;
  2. GM 2018: per l’a.s. 2021/22 il 100% dei posti, anziché l’80%, al netto dei posti destinati al concorso 2016; quindi si procede ad assumere dalle GM 2018, soltanto se residuano posti non attribuiti dalle GM 2016;
  3. Fascia aggiuntiva GM 2018, se residuano posti dalla predetta GM 2018;
  4. GM 2020: al termine delle immissioni in ruolo da GM 2016 e da GM 2018 (compresa la fascia aggiuntiva), come prevede il DL n. 126/2019, convertito in legge n. 159/2019, i posti residuati da tali procedure (compresa la quota non assegnata dalla GaE e confluita nella quota assegnata ai concorsi) sono suddivisi al 50% tra il concorso straordinario 2020 (di cui trattasi) e il concorso ordinario di cui al DD n. 499/2020. Per l’a.s. 2021/22, le GM del predetto concorso ordinario disponibili possono essere soltanto quelle del concorso
    ordinario STEM (DD n. 826/2021), se pubblicate entro il 30 ottobre 2021. Pertanto, se residuano posti dalle GM 2018 (compresa la fascia aggiuntava), relativamente alle classi di concorso A020, A026, A027 A028 e A041, le disponibilità sono ripartite al 50% tra GM 2020 (nel limite dei 32.000 posti banditi) e il concorso ordinario STEM (nel limite dei 6.129 posti banditi). L’eventuale posto dispari è assegnato al concorso ordinario STEM.

Retrodatazione giuridica al 1° settembre 2020

I docenti, che beneficeranno della retrodatazione giuridica al 1° settembre 2020, sono quelli che hanno partecipato e vinto uno dei concorsi straordinari della scuola secondaria di primo e secondo grado, come leggiamo nell’articolo 2, comma 6, del DL n. 22/2020, convertito in legge n. 41/2020:

Ai vincitori della procedura concorsuale straordinaria di cui all’articolo 1 del decreto-legge 29 ottobre 2019, n. 126, convertito,
con modificazioni, dalla legge 20 dicembre 2019, n. 159, immessi in ruolo nell’anno scolastico 2021/2022 che rientrano nella quota dei
posti destinati alla procedura per l’anno scolastico 2020/2021 ai sensi dell’articolo 1, comma 4, del predetto decreto-legge, e’ riconosciuta la decorrenza giuridica del rapporto di lavoro dal 1° settembre 2020. 

La decorrenza giuridica al 1° settembre 2020, dunque, è prevista per i vincitori del concorso straordinario 2020 scuola secondaria. Nello specifico, riguarda i vincitori che:

  1. sono assunti in ruolo per l’a.s. 2021/22;
  2. rientrano nella quota dei posti destinati al medesimo concorso per l’a.s. 2020/21.

La decisione, ricordiamolo, è scaturita dal fatto che le GM 2020 cui è destinato, come sopra riportato, il 50% dei posti (sino alla completa assegnazione dei 32mila posti banditi) residuati dalle GM 2016 e 2018 (compresa la fascia aggiuntiva), non erano state pubblicate in tempo utile per le immissioni in ruolo a.s. 2020/21.

Alcuni docenti hanno mostrato preoccupazione per la circolare diramata dall’USR Campania che, nel fornire l’elenco dei docenti assunti in ruolo, ha parlato di decorrenza giuridica ed economica dal 1° settembre 2021 per tutti, senza distinguere i docenti per i quali la decorrenza giuridica dovrà essere dal 1° settembre 2o20, in forza di quanto disposto per le immissioni in ruolo dello scorso anno scolastico.

La situazione sarà sicuramente affrontata e chiarita a livello territoriale dai sindacati.

Il file presenta il numero dei posti accantonati per classe di concorso e provincia

USR SARDEGNA ha chiarito con nota del 6 agosto 2021 ” lo scrivente Ufficio provvederà al caricamento a sistema della decorrenza giuridica al 01/09/2020 dei contratti relativi agli aspiranti che, ai sensi della normativa sopra indicata, ne hanno titolo, operazione che richiederà alcuni giorni di tempo per essere definita, in ragione del numero di soggetti interessati”

Anche USR Marche ha chiarito la differenza tra i docenti con retrodatazione giuridica al 1° settembre 2020 e i docenti che avranno decorrenza giuridica dal 1° settembre 2021.

Allo stesso modo si attiverà anche USR Veneto

Il chiarimento dell’USR Lombardia arriva attraverso UIL Scuola Lombardia: La retrodatazione giuridica da concorso straordinario a settembre 2020, si avrà prima del 31 agosto quando USR avrà tutti i dati. Il sistema delle immissioni in ruolo non lo fa in automatico, trasferirà in automatico il fascicolo. Ma per alcuni candidati sarà necessario intervenire manualmente (lo faranno UST oppure le scuola) e i dati verranno forniti anche alle OO. SS.

Il chiarimento di USR Emilia Romagna

Oggi arriva anche il chiarimento da parte dell’USR Toscana “Per ragioni di carattere tecnico-informatico, la decorrenza giuridica indicata al momento è per tutti al 01.09.2021,
poiché il sistema informativo non può gestire massivamente in modo differenziato le posizioni dei numerosi
destinatari di nomina in ruolo. Sarà cura degli Uffici di Ambito Territoriale di competenza provvedere, compatibilmente con le operazioni in corso, al caricamento manuale al sistema informativo SIDI della decorrenza giuridica al 01/09/2020 dei contratti
relativi agli aspiranti che, ai sensi della normativa sopra indicata, ne hanno titolo. ”

Nota USR Liguria

E proprio l’USR Campania, dalla cui circolare era partito il tam tam mediatico per chiedere spiegazioni, ha pubblicato in data 16 agosto l’elenco dei docenti ai quali viene riconosciuta la retrodatazione giuridica del contratto al 1° settembre 2020.

Nota USR Toscana

Nota Piemonte

USR Calabria

USR Molise

Questo conferma e chiarisce che gli Uffici Scolastici sono al lavoro anche per questo aspetto e che tutti opereranno nella stessa maniera, nel pieno rispetto della normativa.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur