Immissioni in ruolo 2021/22, posti accantonati: per chi, quando saranno assegnati. Prima di assumere da GPS “mettere in salvo” i posti del concorso

Stampa

Immissioni in ruolo a.s. 2021/22, procedure concorsuali per cui vi saranno accantonamenti di posti. Cosa si intende con la dizione “posti accantonati”.

Assunzioni a.s. 2021/22

Le immissioni in ruolo per l’a.s. 2021/22 si possono distinguere in ordinarie e straordinarie:

  • ordinarie da GaE (50%) e GM (50%) dei concorsi
  • straordinarie da GPS prima fascia e relativi elenchi aggiuntivi (secondo il Decreto Sostegni bis per docenti con almeno tre anni di servizio negli ultimi dieci)

Abbiamo parlato delle GM di assunzione e delle percentuali ad esse destinate (nell’ambito del 50% di posti destinati alle procedure concorsuali) in “Immissioni in ruolo 2021/22, graduatorie concorsi: prima lo straordinario o lo STEM?”

Accantonamento posti

L’accantonamento di un certo numero di posti:

  • ha riguardato per il 2020/21 sia il concorso straordinario che il concorso ordinario. Si tratta di una parte dei posti a concorsi, cioè esclusivamente la parte relativa alle assunzioni 2020/21.
    I docenti che rientreranno nei posti stabiliti da quel file avranno decorrenza giuridica del ruolo dal 1° settembre 2020 ed economica dalla data di assunzione, e comunque non prima del 1° settembre 2021. Il file per il concorso straordinarioIl file per il concorso ordinario  nelle operazioni del 2021 interesserà solo per le procedure STEM
  • qualora le graduatorie del concorso straordinario non dovessero essere pronte in tempo utile per le assunzioni secondo la tempistica indicata dal Ministero dovrà esserci un ulteriore accantonamento per l’anno scolastico 2021/22
  • si verificherà per le GM del concorso STEM, di cui al DD n. 826/2020 che ha anticipato la procedura ordinaria di cui al DD n. 499/2020 (le prove si svolgeranno infatti dal 2 luglio e le graduatorie non potranno essere pronte immediatamente)
  • è previsto inoltre per le procedure ordinarie di cui al DD n. 498/2020 (concorso ordinario scuola dell’infanzia e primaria) e di cui al DD n. 499/2020 (concorso ordinario scuola secondaria), qualora si attivi la procedura straordinaria di assunzione da GPS. Cioè, prima di assumere da GPS, bisognerà accantonare il numero di posti spettanti ai vincitori dei concorsi ordinari ancora da espletare, per i quali gli aspiranti hanno presentato domanda entro il 31 luglio 2020.

Concorso straordinario 2020 scuola secondaria e concorso STEM

Le immissioni in ruolo dalle graduatorie di merito scuola secondaria a.s. 2021/22 avverranno, come già riferito, attingendo: prima dalle GM 2016; qualora residuino posti dalle GM 2018; infine, gli eventuali posti residuati dalle predette procedure (GM 2016 e 2018) sono suddivisi al 50% tra concorso straordinario 2020 e concorso STEM.

Considerata la tempistica annunciata dal Ministro Bianchi e considerate le operazioni propedeutiche già posto in essere dal Ministero e dagli  UUSSRR, è chiaro che non tutte le GM del concorso straordinario 2020 potranno essere pubblicate in tempo per le assunzioni, così come non lo saranno certamente le GM del concorso ordinario per discipline scientifiche STEM, le cui prove iniziano il prossimo 2 luglio e le cui graduatorie di merito potranno essere essere utilizzate per l’a.s. 2021/22, se pubblicate entro il 30 ottobre 2021.

Da quanto detto possiamo affermare che i posti destinati a tali procedure (che, come detto sopra, sono quelli che restano dopo le assunzioni da GM 2016 e 2018) dovranno essere accantonati (per alcune GM del concorso straordinario secondaria 2020 e per le GM del concorso STEM), in attesa che le relative graduatorie di merito siano utilizzabili. 

Concorsi ordinari 2020

I concorsi ordinari, di cui al DD n. 498/2020 (scuola dell’infanzia e primaria) e al DD n. 499/2020 (scuola secondaria), relativamente ai quali gli aspiranti hanno già presentato le istanze di partecipazione la scorsa estate, devono ancora essere espletati  (è stata anticipata, come detto sopra, la procedura relativa ad alcune discipline  STEM per 6.129 posti).

Il decreto sostegni-bis, che prevede l’attivazione della procedura straordinaria di assunzione dalle GPS, ha disposto che tale procedura può essere attivata qualora residuino posti dalle assunzioni ordinarie, fatti salvi i post destinati alla procedure ordinarie di cui sopra (DD 498/2020 e DD 499/2020). Così leggiamo nell’articolo 59, comma 4:

In via straordinaria, esclusivamente per l’anno scolastico 2021/2022, i posti comuni e di sostegno vacanti e disponibili che residuano dopo le immissioni in ruolo ai sensi dei commi 1, 2 e 3, salvo i posti di cui ai concorsi per il personale docente banditi con decreti dipartimentali numeri 498 e 499 del 21 aprile 2020 e successive modifiche

Cosa si intende per posti accantonati

Quando si parla di posti accantonati si parla di numeri e non di specifiche sedi. In pratica, prima di procedere alle immissioni in ruolo, in caso di accantonamento di posti, si effettua una sottrazione: dai posti vacanti e disponibili (o che si prevedano tali) si sottraggono i posti destinati alle procedure per le quali è previsto l’accantonamento. Nel caso della procedura straordinaria da GPS, ad esempio, questa sarà attivata se, sottraendo il numero di posti destinati ai concorsi ordinari 2020 scuola dell’infanzia/prima e scuola secondaria, restino ancora posti vacanti e disponibili.

Nei casi sopra descritti, in definitiva, i posti destinati alle GM 2020 scuola secondaria, alle GM STEM e alle future GM dei concorsi ordinari 2020 non possono essere assegnati in ruolo attingendo da altre graduatorie.

Posti accantonati per il concorso straordinario 2020

Il fatto che ci siano dei posti accantonati per i vincitori del concorso 2020 non vuol dire che quei posti debbano essere assegnati con priorità. Verranno assegnati per l’anno scolastico 2021/22 se, dopo lo scorrimento delle GM 2016/2018 + fascia aggiuntiva residuino ancora posti da assegnare alle GM, fermo restando che il 50% del concorso straordinario deve essere suddiviso con il concorso ordinario e in questo caso con la procedura STEM.

Quindi, su quei posti ci sarà la retrodatazione giuridica al 2020/21 indipendentemente dall’anno in cui, per scorrimento di graduatoria, sarà assegnato il posto.

Come detto, l’accantonamento non presuppone una precedenza né una preferenza su determinate sedi.

Immissioni in ruolo docenti 2021: graduatorie concorsi, GaE e GPS. Ordine e percentuali, come si sceglie provincia e scuola [LO SPECIALE]

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur