Immissioni in ruolo 2021/22, da quali graduatorie avverranno. Come si sceglieranno provincia e scuola?

Stampa

Immissioni in ruolo personale docente a.s. 2021/22: da quali graduatorie avverranno e secondo quale ordine. Come si procederà per la scelta della provincia e della sede? Rispondiamo ai quesiti posti dai nostri lettori.

Immissioni in ruolo a.s. 2021/22

Le immissioni in ruolo a.s. 2021/22, in seguito alle novità apportate dal decreto legge n. 73/2021 (decreto sostegni-bis), possiamo distinguerle in: ordinarie, comprese quelle dal concorso straordinario per le discipline STEM (per la sola scuola secondaria), e straordinarie da GPS (graduatorie provinciali per le supplenze).

Assunzioni ordinarie

I posti vacanti e disponibili, che saranno autorizzati dal MEF, sono suddivisi tra GaE (50%) e graduatorie di merito dei concorsi (50%). Le graduatorie di merito, da cui attingere, sono quelle relative a: concorso ordinario 2016, concorso straordinario 2018 (compresa la fascia aggiuntiva), concorso straordinario 2020.

L’utilizzo delle citate graduatorie di merito avverrà nell’ordine seguente:

  1. concorso 2016; qualora residuino posti
  2. concorso straordinario 2018; qualora residuino posti
  3. concorso straordinario 2020 (quest’ultimo solo per la secondaria)

A tali graduatorie si aggiungeranno quelle del concorso straordinario STEM, se pubblicate al massimo entro il 30 ottobre 2021; ad esse sono destinati 6129 posti e si prescinde dal suddetto ordine o meglio vanno utilizzate dopo le GM di cui al punto 1 (nel D.lgs. 59/2017, infatti, è disposto che i posti destinati al concorso straordinario 2018 sono quelli residuati dalla procedura ordinaria; il concorso STEM, pur essendo definito straordinario per la tempistica e l’articolazione, rientra nella procedura ordinaria di cui al DD 499/2020).

Assunzioni straordinarie da GPS

Al termine delle suddette assunzioni ordinarie, qualora residuino posti vacanti e disponibili, per il solo a.s. 2021/22, va attivata una procedura straordinaria di immissioni in ruolo dalle GPS di prima fascia posto comune e di sostegno (sia per la scuola dell’infanzia e primaria che per la scuola secondaria), compresi i relativi elenchi aggiuntivi. La procedura prevede un iter che inizia con l’assunzione a tempo determinato e termina con l’assunzione a tempo indeterminato e la conferma in ruolo nell’a.s. 2022/23. Approfondisci 

Scelta provincia e scuole

Per l’a.s. 2020/21, a causa dell’emergenza epidemiologica dovuta al COVID-19, le nomine in ruolo e la conseguente scelta da parte degli interessati della provincia, della scuola e classe di concorso/posto sono avvenute in modalità telematica, tramite il portale Istanze Online.

La procedura ha preso avvio dagli avvisi degli Uffici Scolastici regionali che hanno pubblicato gli elenchi degli aspiranti all’immissione in ruolo, i quali hanno successivamente presentato le relative istanze tramite il portale suddetto.

La procedura si è articolata in due distinte fasi:

  1. indicazione dell’ordine preferenziale delle province per gli aspiranti inseriti nelle graduatorie di merito;
  2. indicazione dell’ordine preferenziale delle sedi disponibili per gli aspiranti inseriti nelle GaE e per gli aspiranti inseriti nelle GM (che hanno partecipato alla prima fase per la scelta della provincia).

Nel caso di aspiranti presenti in più graduatorie, è stato possibile scegliere la combinazione provincia/classe di concorso in ordine di preferenza.

Qui la guida del Ministero

Per le immissioni in ruolo a.s. 2021/22 si attendono le relative indicazioni ministeriali, che non potranno non tener conto della situazione epidemiologica così come si presenterà nel periodo relativo alle medesime.

Al riguardo, sottolineiamo che il decreto sostegni-bis ha previsto un’eventuale modifica delle tempistiche di immissione in ruolo e che il Ministro Bianchi si è espresso affermando che le assunzioni avverranno entro il mese di luglio: “Stiamo lavorando affinché ogni professore sia al suo posto fin dal primo settembre. Abbiamo anticipato a fine luglio l’immissione in ruolo, ed entro fine agosto si penserà alle supplenze”. 

Quesiti lettori

D. In che modo verrà comunicato agli aspiranti il fatto di aver vinto/superato il concorso straordinario?

R. La comunicazione, di cui parla il nostro lettore (non viene indicato di quale concorso si tratta, ma non cambia nulla), avviene tramite la pubblicazione della graduatoria di merito da parte dell’USR responsabile della procedura.

D. Ai fini dell’assunzione in ruolo, dovrà essere compilata la preferenza sede su Istante Online?

R. Come detto sopra, la procedura informatizzata è stata utilizzato per le immissioni in ruolo a.s. 2020/21. Per le assunzioni 2021/22 attendiamo le indicazioni ministeriali.

D. Le graduatorie del concorso straordinario 2020 saranno integrate con gli idonei?

R. Sì, lo prevede l’articolo 59/3, del decreto sostegni-bis.

Decreto legge n. 73 del 25 maggio 2021

Immissioni in ruolo e concorsi 2021: chi partecipa, chi è escluso, i requisiti. Decreto sostegni bis [LO SPECIALE]

NB: il Decreto sostegni-bis, pubblicato in GU, seguirà adesso l’iter parlamentare per la conversione in legge, per cui potrà essere soggetto a delle modifiche.

Stampa

Personale all’estero: certificazione Inglese B2 e corso on-line Intercultura con CFIScuola!