Immissioni in ruolo 2020, assegnazione provincia non è ancora garanzia di assunzione. Somme si tirano a fine operazioni, entro 26 agosto

WhatsApp
Telegram

Immissioni in ruolo docenti anno scolastico 2020/21: siamo a metà fase 1, quella di scelta provincia/classe di concorso. Orientativamente nei prossimi due giorni sarà avviata la fase di scelta delle scuole. A fine operazioni, entro il 26 agosto, si tirano le somme delle nomine effettivamente conferite.

L’USR Lazio precisa “Aver ottenuto l’assegnazione di una provincia non costituisce proposta di assunzione e non è in alcun modo garanzia della successiva immissione in ruolo, che sarà disposta da questo Ufficio e dai dipendenti Uffici provinciali, o dalle istituzioni scolastiche delegate, entro i limiti di legge. In particolare, questo Ufficio si riserva di escludere i candidati in qualsiasi momento della procedura, ove ve ne sia motivo.”

Questo dipende dal fatto che la provincia viene assegnata a tutti coloro che sono stati convocati, sia che abbiano presentato la domanda su Istanze online, sia che non l’abbiano presentata.

Seguirà la fase di scelta della sede, che coinvolgerà nuovamente tutto il numero dei convocati.

Solo dopo l’assegnazione della sede, si potranno tirare le somme della situazione in ogni regione, assegnando provincia e sede nel numero massimo dei posti disponibili.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur