Immissioni in ruolo 2019/20, le nostre Faq: dalle graduatorie di assunzione alle nomine su sostegno

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Pubblichiamo alcune faq sulle immissioni in ruolo a.s. 2019/20, dopo la pubblicazione del decreto, del contingente e delle istruzioni operative da parte del Miur.

D. Quante saranno le immissioni in ruolo?

R. Il Mef ha autorizzato 53627 posti.

D. Quali graduatorie verranno utilizzate per le assunzioni?

R. Le graduatorie, che saranno utilizzate per le immissioni in ruolo, sono le graduatorie ad esurimento e le graduatorie di merito dei concorsi.

D. Quali sono le graduatorie di merito che verranno utilizzate  per le assunzioni?

R. Le graduatorie del concorso 2016 (scuola infanzia, primaria e secondaria); le graduatorie relative al concorso straordinario indetto con il D.D.G. n. 85 del 1° febbraio 2018 per la scuola secondaria di primo e secondo grado; le graduatorie relative al concorso straordinario per la scuola dell’infanzia e primaria indetto con Decreto Dipartimentale n. 1546/2018.

D. Secondo quale ordine verranno utilizzate le graduatorie di merito dei concorsi?

R. Per la secondaria:

  1. graduatorie di merito del concorso 2016 in subordine
  2. graduatorie di merito del concorso straordinario 2018,  cui è destinato, per l’a.s. 2019/20, al netto dei posti utilizzati per la procedura di cui al concorso 2016, il contingente del 100% dei posti

Per l’infanzia e la primaria:

  1. graduatorie di merito del concorso 2016 in subordine
  2. graduatorie di merito del concorso straordinario 2018

D. Sono un docente beneficiario delle legge 104/92 e inserito in una graduatoria di merito regionale. La precedenza è valida per la scelta della provincia?

R. No, la precedenza opera soltanto per la scelta della sede (scuola).

D. Nell’ambito delle operazioni di assunzione, scelgono prima i docenti delle GM o delle GaE?

R. Scelgono prima i docenti provenienti dalle procedure concorsuali.

D. Se accetto una nomina su sostegno, posso poi accettare un’eventuale altra proposta per posto comune?

R. Sì, è possibile accettare una successiva proposta per altri insegnamenti di posto comune sulla base della stessa o altra graduatoria, anche nella medesima provincia, salvo quanto previsto per i candidati vincolati alla nomina prioritaria su posto di sostegno (ex DM 21/05).

D. Cos’è previsto per i candidati vincolati alla nomina prioritaria su posto di sostegno (ex DM 21/05)?

R. Tali docenti sono obbligati a stipulare, ai sensi dell’art.7, comma 9, del D.M.21/05, contratto a tempo indeterminato e determinato con priorità su posto di sostegno. Tali docenti non possono esercitare la successiva opzione dell’accettazione della nomina su posto comune per insegnamenti collegati ad abilitazioni conseguite ai sensi dell’ex DM 21/05.

D. Se accetto una nomina su posto comune, posso poi accettare un’eventuale altra proposta nella stessa provincia?

R. Sì, è possibile accettare a condizione che la proposta riguardi una diversa classe di concorso, posto o per una diversa tipologia di posto (comune o sostegno) e che l’individuazione avvenga da altro tipo di graduatoria.

D. Se accetto una nomina su posto comune, posso poi accettare un’eventuale altra proposta in una provincia diversa?

R. Sì, è possibile accettare un’eventuale altra proposta di assunzione anche per lo stesso insegnamento o tipologia di posto (posto comune/sostegno) a condizione che l’individuazione avvenga da diversa graduatoria.

D. Posso stipulare un contratto part-time, pur essendo neoassunto?

R. Si, secondo quanto previsto dalla legge 183/2010.

D. Sono un docente nominato nel 2018/19 ai sensi del DDG. n. 85/2018 (FIT), posso accettare una proposta di nomina da altra graduatoria in cui sono inserito?

R. Sì, a condizione che la nomina avvenga da una graduatoria di altra classe di concorso, pubblicata in data successiva alla nomina precedentemente accettata.

D. Sono un docente inserito in GaE in attesa di nomina su sostegno. Le assunzioni avverranno ancora per aree disciplinari?

R. No, le aree sono state unificate. Pertanto le assunzioni avverranno da un unico elenco in base al punteggio.

D. Ho conseguito il titolo di specializzazione su sostegno nei corsi speciali riservati di cui all’art. 3 del D.M. 21/05, posso accettare rifiutare una nomina su sostegno e accettarne un’altra per classe di concorso?

R. No, i docenti, che hanno il titolo di specializzazione su sostegno nei corsi speciali riservati di cui all’art. 3 del D.M. 21/05 e quelli di cui all’art.1, comma 2, lettere a), b) e c) dello stesso D.M. (docenti in possesso del titolo di specializzazione per il sostegno, che sono stati ammessi ai corsi in quanto hanno prestato 360 gg. di servizio sul sostegno), hanno l’obbligo di stipulare contratto a tempo indeterminato e determinato con priorità su posto di sostegno.

D. Se vengo assunto su sostegno, avrò l’obbligo quinquennale di permanenza su tale tipo di posto?

R. Sì, l’obbligo permane, come riportato anche nelle istruzioni operative: Per il personale docente destinatario di nomina a tempo indeterminato su posto di sostegno relativo a qualsiasi ordine e grado di scuola permane l’obbligo di permanenza quinquennale su tale tipologia di posto.

Documenti Miur:

Allegato A

Decreto Ministeriale

 nota del 31 luglio 2019

Prospetti contenenti il contingente ripartito a livello regionale;

Prospetti elaborati a livello provinciale, classe di concorso/tipo posto riportanti disponibilità ed esuberi al termine delle operazioni di mobilità;

Prospetti contenenti gli elenchi delle sedi scolastiche e dei tipi posto/classe di concorso relativi alle disponibilità al termine delle operazioni di mobilità

Versione stampabile
anief banner
soloformazione