Immissioni in ruolo 2018/19, vincitori del concorso 2016: chiediamo tempi brevi per le operazioni. Lettera

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Inviato  da Antonella Alati  – Gentili redattori di OS,  dopo l’incontro di oggi (26 luglio 2018), avvenuto tra sindacati e MIUR, esprimo il mio personale rammarico, nonchè quello dei vincitori del concorso 2016 (classe di Lettere AD04) della Regione Calabria,  per la situazione di stallo emersa in relazione alle immissioni in ruolo per l’anno scolastico 2018/2019.

Ad oggi le oltre 57.000 immissioni in ruolo proposte dal Ministro Bussetti non hanno ricevuto l’approvazione del MEF e i contingenti suddivisi per classe di concorso e provincia non sono stati emanati.
Lo scorso anno, di questi tempi, l’USR Calabria iniziava a convocare per il ruolo i colleghi vincitori del concorso 2016.
E’ ingiusto che suddette persone, vincitrici di un concorso di merito, aspettino, non si sa per quanto ancora (entro il 31 agosto è un bel po’ di tempo) la propria immissione in ruolo.
Il primo anno in cui la GM è entrata in vigore, noi vincitori calabresi, abbiamo pagato a caro prezzo, il fatto che il precedente governo ha dato il 100% dei posti disponibili alla mobilità, penalizzando gravemente chi aveva vinto il concorso.
Molti colleghi della GM 2016 sono entrati in ruolo lo scorso anno ma adesso è giusto che i rimanenti vincitori vengano assunti prestando un’attenzione particolare anche ai tempi.
Sarebbe corretto che la tempistica fosse breve perchè abbiamo aspettato per troppo tempo un’immissione che ci spettava di diritto già lo scorso anno. Auspichiamo la più profonda, celere, proficua collaborazione tra MIUR  e MEF affinchè al più presto vengano emanati i contingenti suddivisi per provincia e si consenta ai vari USR di dare avvio alle immissioni in ruolo.
Ci preoccupa non poco la dicitura ”entro il 31 agosto” che non è garanzia di nulla e ci getta in un’ulteriore, estenuante attesa senza certezze. Capiamo quanto sia difficile occuparsi del complesso mondo della scuola, quanto sia difficile far fronte al caos commesso dalle precedenti amministrazioni o da taluni giudici (vedi il caso dei diplomati magistrali) ma riteniamo ingiusto che in un Paese democratico i diritti vengano procrastinati a data da destinarsi.
Il concorso 2018 è in fase di attuazione e comprendiamo che questo comporta per tutti un maggiore lavoro ma prima dei colleghi del 2018 ci siamo noi del 2016.
Non è giusto che si attenda l’entrata in vigore di GMR che, in molti casi, entreranno in vigore dopo il 31 agosto.
Ringraziandovi per il lavoro fin qui svolto, vi porgiamo cordiali saluti.
 Vincitori AD04 Calabria.
Versione stampabile
anief
soloformazione