Immissioni ATA. La FLC CGIL chiede lo sblocco: pochi i soprannumerari che passeranno dalle province

Stampa

Al termine dell’incontro del 28 dicembre sulla mobilità 2016/2017, la FLC CGIL ha sollecitato lo sblocco delle immissioni in ruolo sul turn over del personale ATA.

Al termine dell’incontro del 28 dicembre sulla mobilità 2016/2017, la FLC CGIL ha sollecitato lo sblocco delle immissioni in ruolo sul turn over del personale ATA.

Il sindacato ritiene infatti immotivato il blocco delle immissioni fino al 30 giugno, considerato che il personale soprannumerario delle province, coinvolto nella mobilità intercompartimentale, si sarebbe ridotto a 500/600 unità. 

Dalle domande presentate una parte del personale è già stato ricollocato direttamente dalle regioni, altra parte è in possesso dei requisiti per il pensionamento entro il 31 dicembre 2015, altra ancora attende la mobilità verso gli enti presso i quali è utilizzato.

Per conoscere il numero esatto di coloro che passeranno nella scuola si deve aspettare le ricognizione.

La FLC CGIL ha chiesto al Ministero che si attivi presso gli altri ministeri coinvolti per anticipare l’immissione in ruolo sul turn over di tutto il personale ATA che è stato ingiustamente bloccato.

Il MIUR ha preso l’impegno di convocare quanto prima per affrontare la questione.

Stampa

Acquisisci 6 punti con il corso Clil + B2 d’inglese. Contatta Eurosofia per una consulenza personalizzata