Immissione in ruolo degli idonei del concorso è legata alla fortuna dei numeri

Di
Stampa

redazione – Le immissioni in ruolo 2014/15 vedranno protagonista diverse categorie di docenti. In questi giorni molti "papabili" con calcolatrice alla mano per capire se si è tra i fortunati.

redazione – Le immissioni in ruolo 2014/15 vedranno protagonista diverse categorie di docenti. In questi giorni molti "papabili" con calcolatrice alla mano per capire se si è tra i fortunati.

Se si fa parte delle graduatorie di merito del concorso 1999 o 1990 per classi di concorso non bandite nel 2012, il ruolo potrebbe arrivare prima o poi, a meno che non si decida, con l’annunciato concorso previsto per il 2015, di interessare proprio la vostra classe di concorso. In ogni caso, a voler considerare solo l’a.s. 2014/15, le graduatorie rimangono valide, nonostante la svista del Miur nelle Istruzioni operative. Immissioni in ruolo. Svista Miur su graduatorie del concorso utili per le nomine

E poi c’è concorso del 2012. Il vincitore del concorso 2012 è perfettamente identificabile, è il candidato che è rientrato nel numero dei posti messi a bando con DDG n. 82 del 24 settembre 2012. Si tratta di 8.015 aspiranti al ruolo, che devono essere assunti. Proprio per questo, con le note sui recuperi dei posti assegnati lo scorso anno alle Graduatorie ad esaurimento si è tenuto fede a quanto dichiarato dal Ministro Giannini in risposta ad una interrogazione parlamentare dell’On. Di Lello che chiedeva delucidazioni sul destino dei vincitori. Immissioni in ruolo 2014. Saranno tante, per questo si attingerà anche agli idonei del concorso 2012

Segui su Facebook le news della scuola

E qui entrano in campo gli idonei, ossia coloro che hanno superato tutte le prove del concorso 2012, ma che per punteggio non sono rientrati nel numero dei posti a concorso. Il dm n. 356 /2014 ha rivalutato la loro posizione, affermando che dall’a.s. 2014/15 le graduatorie del concorso possono essere scorse anche oltre il numero dei posti banditi, per assicurare il 50% dei posti da assegnare in ruolo tramite concorso ordinario.

Dunque gli idonei servono per mantenere il rispetto della normativa, e non ci sarà un idoneo uguale all’altro. Tutti gli idonei sono strettamente vincolati al numero di immissioni in ruolo decise dal Ministero per la regione di interesse. E dunque il passaggio da idoneo a vincitore potrà sicuramente essere più semplice in quelle regioni in cui già lo scorso anno venne raggiunto il limite di assunzioni nel rispetto dei posti a bando, più difficile in quelle regioni in cui non sono state avviate le immissioni in ruolo neanche per i vincitori (vediamo cosa accadrà con i recuperi).

L’assunzione in ruolo diventa tanto più importante per quei docenti che con tale atto conseguiranno anche la relativa abilitazione, senza la quale la normativa li relega in III fascia delle graduatorie di istituto. Un bel salto, per chi ne usufruirà!

Lo speciale Immissioni in ruolo 2014/15

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur