Immettere in ruolo gli specializzati su sostegno dal 1° settembre, senza ulteriori concorsi. Lettera


item-thumbnail

Marika Callea specializzanda sostegno Verona – Il ministro Azzolina è sensibile ed attento a tutte le problematiche della scuola e per talune situazioni è evidente che non tutto dipende esclusivamente dalla sua volontà.

I suoi sforzi, invero, in favore del personale della scuola, degli alunni, dele famiglie in questi pochi e difficili mesi, sono di grande rilievo.

Da lei anche i docenti specializzati e specializzandi su sostegno si aspettano risposte rassicuranti, alternative rispetto alle tradizionali vie di accesso ai ruoli.

L’esigenza di copertura delle cattedre scoperte di sostegno è motivo di una auspicata decisione, drastica e semplificata, in favore dei docenti specializzati che hanno sostenuto selezioni e prove, svolto tirocini e lezioni in aula, subìto valutazioni, acquisito titoli: un ruolo da assegnare già dal 1° settembre pv a tutti gli specializzati, senza ulteriori concorsi.

Caro ministro, un percorso non agevolato, ma logico per le premesse e cogente per le esigenze strutturali della scuola, con un provvedimento legislativo, confidiamo Lei se faccia carico.

Buon lavoro

Versione stampabile
soloformazione