Immesso in ruolo al nord con fase C, dovrò sopportare ancora che colleghi rimarranno nella propria provincia con la mobilità? Lettera

Stampa

prof. Antonio Di Cristina – Sono una delle poche mosche bianche deportate al nord con la fase C del piano straordinario di assunzioni 2015/16. Alla fine ho capito che la causa di questa deportazione è stata l'applicazione di una riserva presa dalle GAE, perché nella mia GM non ce n'erano.

prof. Antonio Di Cristina – Sono una delle poche mosche bianche deportate al nord con la fase C del piano straordinario di assunzioni 2015/16. Alla fine ho capito che la causa di questa deportazione è stata l'applicazione di una riserva presa dalle GAE, perché nella mia GM non ce n'erano.

Non voglio entrare in merito alla questione, anche se ci sarebbe tanto da dire, mi limito a ricordare la priorità delle GM da concorso rispetto alle GAE e la non applicazione delle riserve nelle precedenti fasi di assunzione. Il punto è un altro, dopo aver letto il vostro articolo che riporto testualmente "Mobilità: docenti neoassunti in fase B e C in esubero sistemati nel primo ambito indicato nella domanda di trasferimento", ho capito che oltre il danno ci sarà la beffa.

Nel senso che, rimarrò ingabbiato nell'ambito territoriale di Varese a 1000 km da casa, non so ancora per quanto tempo.

Inoltre, dovrò vedere quasi tutti i miei colleghi che sono stati assunti dalla mia GM, nella prima provincia indicata, rimanere nella stessa privincia anche dopo la mobilità!

Mi chiedo, ma cosa ho fatto e a chi, per meritare questo incubo, dopo aver partecipato e superato un concorso a cattedra per la regione Sicilia? Sapreste dirmi cosa fare o a chi rivolgermi?

Sicuro di un vostro riscontro, colgo l'occasione per ringraziarvi per la vostra sensibilità e disponibilità dimostrata e porgo

Cordiali saluti
Antonio Di Cristina

Stampa

Acquisisci 6 punti con il corso Clil + B2 d’inglese. Contatta Eurosofia per una consulenza personalizzata