Imbrattano le pareti della scuola media, il sindaco: “48 ore per pentirvi o sarà denuncia”

Stampa

Ultimatum del sindaco di Vedelago (in provincia di Treviso) a un gruppo di giovani che alcune notti fa hanno imbrattato con lo spray le pareti della scuola media: hanno 48 ore di tempo per “compiere un atto personale di assunzione di responsabilità”, o verranno denunciati in base alle immagini della videosorveglianza e alcune testimonianze.

Il primo cittadino, Cristina Andretta, e la dirigente scolastica, Monica Facchini, hanno mandato oggi un messaggio ai presunti autori del gesto.

“Si tratta – rilevano – di un’azione deprecabile che danneggia l’immagine della scuola e, in generale, il decoro urbano. Chiediamo ai ragazzi che hanno combinato il guaio assumersi le proprie responsabilità. Una ragazzata è comprensibile, a patto che poi vi venga posto rimedio. Pertanto – concludono – suggeriamo caldamente ai colpevoli di far prevalere il senso civico”, riconoscendo la paternità dell’imbrattamento e rendendosi disponibili alla riparazione

Stampa

Eurosofia avvia il nuovo ciclo formativo: “Coding e pensiero computazionale per la scuola del primo ciclo”