Il volontariato diventi materia didattica a scuola. La proposta di un volontario Caritas

WhatsApp
Telegram

“Sono dell’idea che il volontariato deve essere materia di didattica a scuola, perché attraverso l’esperienza che ho fatto in Caritas sono fermamente convinto che il servizio ai bisognosi farebbe cadere tutti i pregiudizi sulle varie etnie, sulle varie religioni e quant’altro”.

Lo dice Fabrizio, volontario della mensa Caritas a Roma in una intervista rilasciata a “Gocce di Marsala”, il mensile realizzato da ospiti, volontari e operatori dell’Ostello “Don Luigi Di Liegro”.

Mi sono sempre relazionato agli ospiti in maniera empatica, anche se non è facile naturalmente – prosegue – . Le stesse persone che un giorno arrivano qui molto tristi o arrabbiate, il giorno seguente sono molto socievoli”.

Ho, però, un unico pensiero: non posso capire fino in fondo il loro stato d’animo, visti i tanti disagi che vivono. Per me stare qui è una grande scuola di vita. Invito chiunque a fare volontariato con tutto sé stesso, perché è un arricchimento interiore“, aggiunge il volontario.

WhatsApp
Telegram

Prova orale concorso docenti secondaria 1° e 2° grado: come affrontarla in maniera efficace. III edizione, con esempi e UdA