Il Tar della Puglia conferma l’ordinanza di un Comune del Barese: scuole chiuse

Stampa

Il Tar Puglia ha respinto la richiesta di sospensione dell’ordinanza con la quale il Comune di Acquaviva delle Fonti, in provincia di Bari, il 23 novembre scorso ha disposto la didattica a distanza in tutte le scuole dell’infanzia, elementari e medie fino al 3 dicembre.

La sospensione era stata chiesta da genitori degli alunni tramite propri legali.

Secondo il Tribunale amministrativo il DPCM del 4 novembre “non esclude la persistente possibilità, per le autorità sanitarie regionali e locali, di adottare misure più restrittive in presenza di situazioni sopravvenute o da specificità locali, giustificative del potere di ordinanza contingibile e urgente”.

In particolare “le attività didattiche in presenza nelle scuole locali sono state interdette in relazione a una particolare recrudescenza dell’emergenza epidemiologica in corso in quel Comune, rilevata sulla base di dati certi del Coc, al quale hanno partecipato anche i dirigenti didattici di quelle scuole, esprimendo parere favorevole alla misura temporanea”.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur