Il suicidio del 12enne dopo un rimprovero per i compiti ripreso da coetanei su Tik Tok. Il caso choc a Roma. I Carabinieri: “Cancellate subito il video”

WhatsApp
Telegram

Una storia choc da Roma. Martedì pomeriggio un 12enne si è lanciato dalla terrazza di casa dopo un rimprovero per i compiti non svolti. Un gruppo di ragazzine, per caso, mentre stava facendo un video per TikTok con il telefonino, ha ripreso il volo del bambino.

Come segnala La Repubblica, il video in pochi istanti ha iniziato a girare sui cellulari, mentre nel frattempo si attendevano i soccorsi. Il rischio che finisse subito in rete era altissimo. Per questo i Carabinieri hanno identificato tutti i ragazzi che si trovavano nella piazza.

Intanto i militari hanno bloccato il rischio divulgazione di un video choc che casualmente, mentre una ragazza stava girando un filmato con il cellulare, aveva ripreso anche la drammatica scena. Parlando con la ragazza e altri coetanei, i militari hanno accertato che il video venisse cancellato e gli stessi giovani appartenenti alla comitiva si sono resi conto della delicatezza della situazione e hanno distrutto il filmato.

Un filmato che non avrebbe avuto alcun tipo di utilità per le indagini, ma che avrebbe trasformato una tragedia nell’orrore più profondo, spettacolarizzando oltre ogni limite un dramma privato.

L’importanza di usare i social in modo responsabile

La condivisione di contenuti sensibili come questi può avere conseguenze molto negative e amplificare il dolore delle persone coinvolte. Incoraggiante, però, aver visto che i Carabinieri abbiano agito prontamente per identificare i ragazzi che si trovavano nella piazza e abbiano fatto cancellare il video. La divulgazione di contenuti inappropriati o sensazionalistici non può essere tollerata.

Allo stesso tempo, però, è triste pensare che il video avrebbe potuto diffondersi rapidamente sui social media, amplificando la tragedia e mancando di rispetto per la privacy e la sofferenza della famiglia coinvolta. Un monito per tutti noi sull’importanza di utilizzare i social media in modo responsabile e rispettoso.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri