Il Salvaprecari 2010/11 prende forma (II puntata)

di Lalla
ipsef

Lalla – Apprendiamo che, grazie alle numerose e mail che i nostri lettori hanno inviato alle organizzazioni sindacali dopo aver letto la bozza di decreto per il Salvaprecari 2009/10,  le stesse hanno presentato delle integrazioni volte ad estendere la platea dei beneficiari anche ai docenti/ata che hanno acquisito i requisiti nell’a.s. 2009/10 e a completare la prima bozza. Vi faremo sapere quale sarà la risposta del Ministero in merito.

Lalla – Apprendiamo che, grazie alle numerose e mail che i nostri lettori hanno inviato alle organizzazioni sindacali dopo aver letto la bozza di decreto per il Salvaprecari 2009/10,  le stesse hanno presentato delle integrazioni volte ad estendere la platea dei beneficiari anche ai docenti/ata che hanno acquisito i requisiti nell’a.s. 2009/10 e a completare la prima bozza. Vi faremo sapere quale sarà la risposta del Ministero in merito.

Le integrazioni proposte dalle Organizzazioni sindacali riguardano:

  1. estensione del requisito per accedere al SP ai docenti/ata che abbiano avuto supplenza annuale, fino al termine delle attività didattiche o di 180 giorni in un’unica istituzione scolastica nel 2009/10 e si trovi per l’a.s. 2010/11 nella condizione di non poter ottenere omina per una delle suddette tipologie per carenza di posti disponibili o di averla ottenuta per un numero di ore inferiore a quello di cattedra o posto in assenza di disponibilità di cattedre o posti interi.
    N.B. è assodato che chi è già rientrato nel SP 2009/10 ha diritto a permanervi a prescindere da qualsiasi situazione lavorativa verificatasi nell’a.s. 2009-2010
  2. Il punteggio viene attribuito, con le precisazioni fornite al punto 1) della nota 19212/09, per la medesima classe di concorso, posto di insegnamento, profilo professionale per il quale l’interessato ha prestato utilmente servizio nell’a.s. 2008-2009 o nel 2009/10, se più favorevole.
  3. L’istanza va presentata per il tramite dell’istituzione scolastica in cui si è prestato servizio nell’a.s. 2008/2009 o nel 2009/10
  4. Il personale inserito negli elenchi prioritari relativi all’a.s. 2009/10 qualora non intenda modificare le scelte effettuate in occasione della presentazione delle domande ai sensi dei DD.MM. n. 82 29.9.2009 e n. . 100 del 17.1.2.2009 è confermato negli elenchi di cui al presente provvedimento con il punteggio e la posizione già riconosciuti. [Chi è già nel sp PUO’, se non vuole rimanere nella provincia e quindi nei distretti in cui è già incluso, RIPRESENTARE domanda]
  5. Anche per i Progetti Regionali la dichiarazione di disponibilità, analogamente a quella per l’inclusione negli elenchi prioritari, viene presentata, […] presso l’istituzione scolastica dove è stato prestato servizio nell’ a.s. 2008-2009 o nel 2009/10, ovvero con le specifiche diverse modalità stabilite a livello periferico per dare esecuzione agli accodi stipulati.
  6. Il personale inserito nel SP è obbligato ad accettare qualunque proposta di supplenza, all’interno delle preferenze espresse nella domanda, salvo quella che, ai sensi del successivo comma 6 , viene offerta in corso di altro contratto e quanto specificato nella nota prot. n. 19212/09 punto 4) ultimo capoverso rispetto alla consistenza della supplenza. (Ad esempio: nel caso l’indennità di disoccupazione sia fissata al 60% della retribuzione percepita per orario intero nell’anno scolastico precedente, si possono rifiutare, nella scuola secondaria di I e II grado sino a 10 ore, nella scuola dell’infanzia e nella scuola primaria, fino a 14 ore e, per il personale ATA, fino a 21 ore).

Facciamo notare che:

  1. Permane il requisito di 180 giorni svolti in un’unica istituzione scolastica, anche tramite proroghe o conferme contrattuali, nonostante le numerose sentenze che hanno smentito tale interpretazione restrittiva della normativa
  2. rimane come data di presentazione delle domande il 15 settembre 2010 (da confermare), quindi il nuovo SP per l’a.s. 2010/11 non potrà essere operativo prima del mese di Ottobre
  3. a nostro parere sarebbe il caso di specificare che eventuali contratti asssegnati da GI rimarranno validi anche dopo la pubblicazione delle liste

Vi proponiamo la lettura dell’articolo con il quale abbiamo informato i lettori della prima stesura del SP per l’a.s. 2010/11.

Vi avvertiamo che le indicazioni fornite oggi sono tratte da una nuova bozza, per la quale si attende adesso il riscontro ministeriale alle osservazioni dei sindacati, per sapere cioè se la proposta di estendere il beneficio del SP anche al personale che ha acquisito i requisiti nell’a.s. 2009/10 potrà essere accolta.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief voglioinsegnare