“Il risparmio che fa scuola”, progetto Miur-Poste italiane-CdP

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Presentato il progetto “Il risparmio che fa scuola”, frutto della collaborazione tra Miur, Poste italiane e Cassa depositi e prestiti.

Queste, come riferisce l’Ansa, le parole dell’amministratore delegato di Cdp, Fabrizio Palermo, nel corso della presentazione del progetto:

Il risparmio “è un elemento fondamentale della formazione delle nuove generazioni, sempre più chiamate a svolgere un ruolo attivo e responsabile nella crescita paese. Non tutti sanno che Cdp veicola il denaro raccolto con buoni e libretti postali verso progetti di interesse economico per il paese. Si tratta di denaro che viene reinvestito nella quotidianità di tutti noi per finanziare scuole, strade e altre attività comuni a tutti, oltre a investire in aziende che rappresentano la struttura portante del paese”.

Palermo ha proseguito affermando di voler proseguire nella realizzazione di progetti con le scuole primarie e secondarie, iniziata già tempo. L’obiettivo è di raggiungere un milione di studenti su tutto il territorio nazionale, uno sforzo che interesserà tutto il paese e puntiamo anche a fare attenzione alle realtà scolastiche presenti in zone disagiate. 

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione