Il rientro a scuola piace poco ad alcuni studenti. Lo sfogo sui social

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Rientro amaro sui banchi di scuola per molti studenti. E’ l’umore non proprio esaltante dei ragazzi che hanno affidato i loro sfoghi ai social. 

A raccontare i commenti postati sulle piattaforme più frequentate è stata l’agenzia DireGiovani.

Gli alunni sembrano apprezzare il rivedere i loro amici, mentre (stando sempre ai commenti sui social) non mostrano entusiasmo di alcun genere nella ripresa degli studi e sembrano davvero poco motivati a tornare dietro ai banchi.

I limiti dei social

E’ doveroso precisare che tali commenti non rappresentano in alcun modo un sentimento comune, perché la loro quantità e la loro qualità non sono indicative di un campione rappresentativo. Si tratta dunque di una raccolta di sentimenti a cui spesso ci si accoda, condividendole e rilanciandole nei toni.

L’agenzia Dire ha riproposto alcuni post: “A quest’ora fra una settimana sarò a scuola, non sono pronta, non sono pronta”; “È impressionante come non ho voglia di tornare a scuola quest’anno. Non ho nessun motivo per farlo, non ci sarà neanche la mia prof preferita”; “Tornare a scuola solo per il primo giorno, rivedere i miei amici e poi basta. Non sono pronta alle mille ansie che quest’anno verranno raddoppiate”.

I social sono diventati lo strumento di condivisione di informazioni ed emozioni degli studenti impegnati negli esami di riparazione. C’è chi lamenta di doversi presentare a scuola alle 8,30 mentre per tutta l’estate aveva preso l’abitudine di svegliarsi mezz’ora dopo, ma c’è anche chi si appella ai dati stocastici ricordando il 75% di probabilità di essere promossi agli esami di riparazione.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione