Il programma Erasmus compie 35 anni: “Una storia di successo”

WhatsApp
Telegram

Il programma Erasmus compie 35 anni e la Commissione Ue onorerà l’anniversario di uno dei più celebri traguardi dell’Unione.

Il vice presidente dell’esecutivo europeo, Magaritis Schinas e la commissaria per la Ricerca, Istruzione e Gioventù, Mariya Gabriel, incontreranno a Bruxelles 35 partecipanti partecipanti ed ex partecipanti di Erasmus+ e i rappresentanti del gruppo fondatore del programma.

“Erasmus+ è una storia di successo che dura da 35 anni e che ha offerto opportunità che hanno cambiato la vita a milioni di persone. Non potrei pensare a un esempio migliore e più convincente di ciò che significa concretamente “stile di vita europeo”, ha sottolineato Schinas mentre Gabriel ha ricordato: “I numeri parlano da soli: ormai quasi 13 milioni di partecipanti hanno potuto imparare, lavorare o formarsi all’estero. Ogni anno, più di 600.000 europei sfruttano le opportunità offerte da Erasmus+. E tutti ci dicono la stessa cosa: che il programma cambia la vita”. 

Erasmus è nato grazie a due italiani

Nato nel 1987, dal 2014 il programma ha assunto il nome di Erasmus+ per l’istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport. Nasce dall’idea di due italiani, Domenico Lenarduzzi e Sofia Corradi. Il 14 maggio 1987 a Bruxelles in Consiglio dei ministri viene votata la delibera che vara la nascita di un programma di studio all’estero. Il 15 giugno la ratifica. Nasceva così l’Erasmus.

Le università italiane da cui partono più studenti in Erasmus sono: l’Università di Bologna, l’Università di Padova, la “Sapienza” di Roma, l’Università di Torino e la Statale di Milano.

Le università italiane che accolgono più studenti stranieri in Erasmus? l’Università di Bologna, la “Sapienza” di Roma, l’Università di Firenze, il Politecnico di Milano e l’Università di Padova e gli universitari stranieri arrivano soprattutto da Spagna, Francia, Germania, Turchia e Polonia.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur