Il Prix Clara, evento letterario

WhatsApp
Telegram

Il Prix Clara è un concorso letterario per giovani scrittori lanciato per la prima volta nel 2006 in Francia. Creato in memoria di Clara, una ragazza affetta da una cardiopatia rara, morta all’età di tredici anni, il premio è nato da un’idea e da un bisogno di “donare”.

“Donare” spazio alla voce e alla fantasia degli adolescenti, mettendo in valore la loro capacità di esprimersi attraverso le parole. La percezione di quello che li circonda è tradotta in racconti di guerra, malattia, conflitti familiari, ferite dell’anima, narrati dal punto di vista inedito e spesso tenuto silenzioso di ragazzi sconosciuti.

È anche “donare” ai settori della ricerca, che ne hanno più bisogno. Il premio non ha mai perso di vista le sue radici: i proventi dei racconti selezionati sono interamente devoluti alla ricerca scientifica per le malattie rare e sostengono i reparti ospedalieri di cardiologia pediatrica.
In quest’ottica di generosità, il premio ha voluto espandersi per dare l’occasione a nuovi talenti di vedere il loro lavoro pubblicato. Per questo motivo, quest’anno, il Prix Clara si trasferisce in Italia per la prima volta.

Ho avuto la fortuna di partecipare al concorso e di essere stata selezionata tra i vincitori dell’edizione francese del 2022. Siamo stati sei giovani, di età e di stili letterari completamente diversi, a vivere un’esperienza marcante e indimenticabile.

Il Prix Clara ci ha regalato l’emozione e il privilegio di essere letti per la prima volta, di vedere le nostre storie prendere vita all’interno di un libro, quando finora erano soltanto state una parte della nostra immaginazione. Il giorno della premiazione, al municipio di Parigi, siamo stati immersi nell’universo dell’edizione parlando con appassionati di lettura e di scrittura, ed abbiamo formato legami forti in una sola giornata grazie al potere delle parole.

Oggi il premio mi ha lasciato una voglia insormontabile di continuare a scrivere. È stato un’occasione unica, che ha posato la prima pietra della mia piccola carriera da scrittrice. Per questo motivo, spero che ogni giovane che abbia voglia di scrivere si senta motivato da questa storia e dagli obiettivi del Prix Clara per presentare la sua storia e fare sentire la sua voce.

Bianca Tarantelli, vincitrice del Prix Clara 2022 e membro della giuria del Prix Clara Italia

Venerdì 19 maggio, ore 15

Salone Internazionale del Libro di Torino, PAD 2, Sala Malva

Presentazione del Prix Clara Italia

La casa editrice Marietti1820 porta in Italia il Prix Clara, prestigioso concorso letterario dedicato ai ragazzi fra i 13 e i 18 anni nato in Francia nel 2006 per volontà di Bernard Spitz e istituito in memoria di sua figlia Clara, morta improvvisamente per una malattia cardiaca all’età di 13 anni.

L’edizione italiana del premio sarà presentata al Salone Internazionale del Libro di Torino, in un incontro a cura di Iren e Marietti1820 in programma venerdì 19 maggio alle ore 15 nel Padiglione 2, Sala Malva. Interverranno Bernard Spitz, fondatore del Prix Clara, Alberto Melloni, presidente de Il Portico e della giuria del Prix Clara Italia, Gianluca Montaldi, direttore editoriale di Marietti1820, Luca Dal Fabbro, presidente di Iren, Gaetano Gargiulo, Direttore dell’Unità Operativa di Cardiochirurgia Pediatrica e dell’Età Evolutiva del Policlinico Sant’Orsola, Emanuela Angeli, cardiochirurga pediatrica del Policlinico Sant’Orsola.

I proventi della vendita del libro con i racconti vincitori, che sarà pubblicato da Marietti1820, saranno devoluti ai reparti e alle reti di ricerca della cardiologia pediatrica degli ospedali Sant’Orsola di Bologna e Bambino Gesù di Roma.

Ufficio stampa Marietti1820
Giuseppe Mugnano [email protected] – +39 344 0223269

Edimill Media
Elisa Montanucci [email protected] – +39 346 0045464
Elisa Carlone [email protected] – +39 329 1910763

Marietti1820
mariettieditore.it
[email protected]

Facebook @Marietti 1820
Instagram @marietti1820

WhatsApp
Telegram

Concorso docenti 2024/25, bando a novembre: cosa studiare e come prepararsi. Corso di formazione, libro “Studio rapido” e simulatore per la prova scritta