Il preside perde il cellulare e dispone ispezione degli zaini degli alunni alla scuola primaria. Interrogazione parlamentare a Valditara: gesto non educativo

WhatsApp
Telegram

Finisce in Parlamento la vicenda accaduta in un istituto comprensivo in provincia di Benevento. Francesco Maria Rubano, parlamentare di Forza Italia, ha presentato un’interrogazione parlamentare al ministro dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara. 

Un dirigente scolastico, durante una visita alla scuola primaria, ha perso il suo telefono cellulare e ha autorizzato un’ispezione negli zaini dei bambini tra i 6 e gli 11 anni.

La reazione della comunità non si è fatta attendere, con diverse proteste scaturite dalla invasione della privacy dei giovani alunni. Anche il sindaco locale ha condannato l’incidente, descrivendolo come un atto di “inaudita gravità” e “quanto di più ignobile possa essere fatto ai danni dei bambini”.

Il parlamentare di Forza Italia ha evidenziato nella sua interrogazione al Ministro, che l’azione del dirigente scolastico ha mostrato un sospetto infondato nei confronti della scolaresca, mettendo in luce un comportamento che ha umiliato gli studenti e ha indignato le famiglie, scatenando un’ondata di disappunto nella comunità. L’ispezione, iniziata con gli zaini dei maschietti e poi estesa anche a quelli delle bambine, è stata percepita come un gesto acrimonioso e non educativo.

Leggi anche

Preside in visita alla scuola del piccolo comune: manca il suo cellulare, verifica negli zaini dei bimbi. Genitori infuriati: “Vergognoso puntare il dito sugli alunni senza prove”

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri